News: Verona – Juventus vista dal web
(Categoria: Commenti ai match)
Inviato da nuccia_13
lunedì 01 gennaio 2018 - 18:20 35


Ecco una selezione dei primi commenti a caldo, estratti al termine della partita da alcuni tra i principali siti web. Una panoramica che consentirà un rapido confronto tra le varie voci che si alzano dal “coro dei giornalisti” per giudicare la prestazione della nostra amata Juventus: la Joya si riprende la sua squadra!



TUTTOSPORT.COM: Juventus, la doppia Joya: ritrova Dybala e il Napoli a -1 L’ultima dell’anno riporta la Juventus a -1 dal Napoli. Insomma, uno scudetto per due, al giro di boa del campionato. La squadra di Allegri espugna il Bentegodi (3-1) e ritrova il Dybala protagonista assoluto con una doppietta splendida nella ripresa. Matuidi apre i conti, poi il gol strepitoso dell’ex Caceres nel secondo tempo spaventa i campioni d’Italia. A quel punto si sveglia l’argentino, non più in castigo: due perle di destro (eh sì) e via la maschera. Uno show in due azioni, travestito dall’idolo Messi. Ok, i paragoni non lo aiutano, come sottolinea il suo allenatore. Allora, basta dire che è tornato il vero Dybala, cattivo e di classe, devastante e irrefrenabile. Una Joya per gli occhi dei tifosi bianconeri. Fenomeno per davvero quando non vuole fare a tutti i costi il… fenomeno. Brava la squadra a supportarlo, bravo lui a risolvere il match nel momento più difficile, dopo lo sbandamento. Il centrocampo a due, in effetti, non aiuta nel trovare l’equilibrio e Matuidi in quel frangente è andato in difficoltà. Poi, tutto bene grazie anche a Paulo Dybala, gioia per tutti, finalmente.

CORRIEREDELLOSPORT.IT: Verona-Juventus 1-3: decisivo Dybala, doppietta da fenomeno Il Verona si inchina a Dybala. Allegri si gode il suo campione ritrovato, schierato titolare al Bentegodi dopo averlo relegato in panchina per tre partite consecutive in campionato. La Joya lo ha ripagato con una doppietta da fenomeno che vale tre punti d'oro in chiave scudetto. La vittoria riporta la Juventus a -1 dal Napoli. La corsa scudetto al momento sembra riguardare solo le prime due, con Inter e Roma in affanno e in ritardo. Il Verona ha giocato un'ottima partita e nella ripresa ha trovato il meritato pareggio con l'ex Caceres prima che si scatenasse il fenomeno con il numero 10 sulle spalle. La Juventus si è un po' seduta dopo aver sbloccato subito il risultato con Matuidi, ed ha avuto la colpa di tenere la gara aperta per troppo tempo.

GAZZETTA.IT: Verona-Juventus 1-3: doppio Dybala, a segno anche Matuidi e Caceres La festa è arrivata in anticipo e i botti li ha sparati Paulo Dybala. Due messaggi al Napoli e a tutti quelli (Allegri per primo) che aspettavano una reazione dell'argentino, dopo le tre panchine di fila in A. Due gol che consentono alla Juventus di sfatare il tabù Verona, di restare saldamente al secondo posto, allungando sulle altre, e di passare un Capodanno sereno. Un Dybala sufficiente nel primo tempo, male a inizio ripresa ma decisivo nel finale. Che aveva bisogno di segnare per tornare a essere quello di sempre.

SPORTMEDIASET.IT: Verona-Juventus 1-3: Dybala si prende il Bentegodi Alla chiamata forte, chiara, precisa del Napoli ha risposto una sola: sempre la solita, inossidabile Juventus. I bianconeri, di giallo vestiti per l'ultima uscita del 2017 (scelta discutibile visto il gialloblù dei padroni di casa, ma tant'é) hanno sofferto più del previsto contro la penultima della classe, ma hanno conquistato i tre punti che gli permettono di restare in scia alla capolista al giro di boa e al tempo stesso staccare dietro di sé Inter, Roma e Lazio. Con una doppietta di Dybala, ritrovato in zona gol: meglio di così non si poteva fare. Forse.

SPORT.SKY.IT: Verona Juventus 1-3. Allegri ritrova Dybala: doppietta per la Joya Nella serata in cui non gioca forse al meglio, commette diversi errori, trova di fronte a sé un avversario ben messo in campo che la mette in difficoltà, la Juventus ritrova la Joya. Al Bentegodi i bianconeri piegano 3-1 un buon Verona grazie al secondo gol in campionato di Matuidi, ma soprattutto a una doppietta di Dybala; rispondono al Napoli che aveva vinto di misura nell'anticipo della 19^ giornata all’Ezio Scida di Crotone. La doppietta del fuoriclasse argentino, dal 72’ al 77’, regala ad Allegri molti motivi per sorridere. Non solo perché ha ritrovato il suo uomo forse più atteso dopo le panchine nelle ultime gare. Il Napoli campione d’inverno, infatti, è di nuovo a tiro (-1).

RAISPORT.IT: Tris Juve al Verona Riecco Paulo Dybala. Dopo il segnale lanciato in Coppa Italia con il gol al Genoa, la conferma in un momento complicato per la Juventus, che a Verona si stava impantanando pericolosamente dopo un primo tempo chiuso in vantaggio (Matuidi dopo 6') e a lungo dominato. La rete di Caceres aveva infatti mandato in tilt i campioni d'Italia, ma ci ha pensato l'argentino, con una doppietta in pochi minuti (72' e 77'), a regalare il successo per 3-1 contro l'Hellas e il ritorno a -1 dal Napoli campione d'inverno. A meno di miracoli delle inseguitrici, saranno queste due a giocarsi il titolo, come nei pronostici estivi.

EUROSPORT.IT: Dybala si riprende la Juventus e la salva a Verona: 3-1 al Bentegodi e -1 dal Napoli Quando meno te l’aspetti, rieccolo. Nell’ultimo mese e mezzo la Juventus aveva ritrovato la solidità, ma aveva perso per strada Paulo Dybala. Nell’ultimo match del 2017 è tornata a incassare quel gol che mancava dalla sconfitta di Genova, ma ha anche ritrovato la Joya, a secco in campionato proprio da Marassi. E che ritorno. Perché l’argentino, come le vere star, è stato ben nascosto nelle pieghe di un match spigoloso e mal interpretato per lunghi tratti a livello individuale e di squadra. Poi, nel momento decisivo, si è preso la scena con una doppietta di destro che è valsa il 3-1 finale, quota 14 in 18 presenze in campionato per l’ex Palermo. Notizie ottime per Allegri, per il resto ben poco impressionato da una Juventus brava a passare in vantaggio alla prima occasione con Matuidi però poco abile a gestire il match fino al pareggio dell’ex Caceres (59’). Una vittoria di quelle pesanti. Perché sì, la Vecchia Signora non sarà campione d’inverno. Ma spedisce agli archivi il girone d’andata con soltanto un punto di ritardo dal Napoli.

GOAL.COM: Verona-Juventus 1-3: Dybala è tornato, Madama resta a -1 Nessun Capodanno rovinato. Nessun cappotto lanciato contro la panchina. Insomma, Allegri può sorridere. La Juventus, complicandosi un po' la vita, nella fredda serata del Bentegodi archivia la pratica Verona. Troppo netto il divario tecnico tra le due squadre, con i campioni d'Italia a gestire a proprio piacimento l'intero ritmo di gara. Il Napoli chiama, Madama risponde. E, valutando gli ultimi risultati di Inter e Roma, la lotta per lo scudetto si appresta ad avere due sole candidate autorevoli. Sale in cattedra Dybala, in versione doppietta, il giusto modo per chiudere un 2017 fatto di alti e bassi.

CORRIERE.IT: Verona-Juventus 1-3, Dybala show piega l’Hellas con una doppietta Sbuffa a tratti come una locomotiva ingolfata, prende gol dopo 8 partite di fila, rischia (per un quarto d’ora non di più) la sosta forzata contro la penultima in classifica. Ma alla fine la Signora in giallo ritrova quello che cercava più di ogni altra cosa — i gol di Dybala — e resta aggrappata a un punto dallo scudetto d’inverno del Napoli. L’argentino con la faccia da bambino esce dalla cura di 3 panchine consecutive in campionato come da una beauty farm (e con le scarpe che tornano a esibire uno sponsor tecnico, lo stesso della società): un po’ impacciato all’inizio e quasi a disagio nel 4-3-2-1 del primo tempo, Paulo viene poi rigenerato dal cambio di modulo e dalla fase difensiva del Verona, sempre benevola. Due gol insolitamente di destro — il primo con una mezza girata in anticipo su cross da destra di Lichtsteiner, il secondo con uno slalom delizioso concluso con un tiro imparabile — riportano la Joya sugli schermi della lotta scudetto, dopo le assenze nei match chiave contro l’Inter (solo uno spezzone) e la Roma. Un’ottima notizia per una squadra che chiude il mese degli scontri diretti con un saldo positivo: 3 punti guadagnati al Napoli (quelli della vittoria al San Paolo), 8 divorati all’Inter e 5 alla Roma. Un fattore di cui bisognerà tenere conto nel rush finale quando si riproporrà lo stesso filotto.

VERONASERA.IT: I gialloblu ci mettono l'orgoglio, ma Dybala s'illumina e li stende nel finale La partita si è dimostrata vivace fin dall'inizio, con un attacco per parte nei primi due minuti, ma ad avere la prima occasione è stata la formazione bianconera con Benatia, il cui colpo di testa al 3' è terminato di poco sopra la traversa. I tentativi di azzannare il match da parte della Juve hanno dato i loro frutti tre minuti dopo, quando il siluro di Higuain si è schiantato sul palo finendo poi tra i piedi di Matuidi, che ha trovato un fortunato tap in vincente. Partito con aggressività, l'Hellas non si è rassegnato ed ha mantenuto il proprio atteggiamento, ma l'inizio della squadra di Allegri è stato veemente e all'11 il Pipita ci ha riprovato da fuori, costringendo Nicolas a distendersi per evitare il raddoppio. Nonostante questo la squadra di Pecchia non è arretrata e ha continuato a dare filo da torcere ai bianconeri con il suo agonismo e la grande spinta sulle fasce. Il gol del pareggio e le urla di Massimiliano Allegri dalla panchina, hanno poi piano piano svegliato i bianconeri, che pur con qualche difficoltà di palleggio hanno dato vita alla loro reazione. Andato ancora sotto, l'Hellas non ha comunque calato la propria intensità, ma il tasso tecnico avversario ha fatto poi la differenza. Volenteroso, aggressivo, concentrato, questo è l'Hellas Verona che i tifosi vorrebbero vedere tutte le domeniche, nonostante il risultato finale. La Juventus è, obiettivamente, una formazione alla portata di pochi in Italia, ma al Bentegodi gli uomini di Allegri sono andati spesso in grande difficoltà per l'atteggiamento deciso e propositivo dei gialloblu, che ancora una volta hanno dimostrato di sapersi esaltare con un avversario di grande blasone. Un Verona a due facce insomma, che si carica quando davanti trova i giganti e fatica a trovare le motivazioni con gli avversari più alla sua portata.
 
 
 



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.4891 )