News: Juventus – Crotone vista dal web
(Categoria: Commenti ai match)
Inviato da nuccia_13
martedì 28 novembre 2017 - 23:21 25


Ecco una selezione dei primi commenti a caldo, estratti al termine della partita da alcuni tra i principali siti web. Una panoramica che consentirà un rapido confronto tra le varie voci che si alzano dal “coro dei giornalisti” per giudicare la prestazione della nostra amata Juventus: la ritrovata solidità della retroguardia è un bel segnale!



TUTTOSPORT.COM: Juventus, tre gol e solidità. Urlo Mandzukic, capolavoro De Sciglio Mandzukic centravanti fa gol. Una difesa più coperta e organizzata non ne prende. Allegri direbbe che il calcio, in fondo, è una cosa semplice e questa sera ci vuole proprio tutta la prevenzione possibile per dargli torto. La rivoluzione autunnale della Juventus riparte dalle cose più semplici e un ritorno al passato, con una blindatissima difesa a tre, nella quale spicca l’esordio di Howedes che in sessanta minuti mostra squarci del vecchio Bonucci. Bisogna attendere per un giudizio più approfondito, ma il fatto che sia un campione del mondo si nota anche nei dettagli. Che sia lui uno degli uomini della svolta?

CORRIEREDELLOSPORT.IT: Juventus-Crotone 3-0: Allegri tiene il passo del Napoli La Juventus ne fa 3 al Crotone riscattando l'inaspettata sconfitta di domenica scorsa contro la Sampdoria e tenendo il passo del Napoli, in vetta alla classifica. Il posticipo domenicale all'Allianz Stadium inizia in salita per gli uomini di Allegri che nel primo tempo non riescono a superare il bunker difensivo calabrese. Poi nella ripresa dilagano con i gol di Mandzukic, De Sciglio e Benatia lanciando un chiaro segnale al Napoli in vista del big-match in programma venerdì al San Paolo.

GAZZETTA.IT: Juventus-Crotone 3-0: gol di Mandzukic, De Sciglio e Benatia Tre gol e tutti a casa. La Juventus ci mette un tempo a prendere le misure al Crotone, poi la sblocca nella ripresa e non si ferma più. Senza Higuain, apre Mandzukic, chiude Benatia e in mezzo c'è la sorpresa De Sciglio. Adesso testa al Napoli (a proposito, poco simpatici ed evitabilissimi i cori contro i napoletani intonati dalla curva): il primo dicembre c'è la sfida alla prima della classe al San Paolo.

SPORTMEDIASET.IT: Juve-Crotone 3-0: decidono Mandzukic, De Sciglio e Benatia Tre punti dolci. Allo Stadium la Juve resta in scia alle prime della classe e si avvicina al big match del San Paolo nel migliore dei modi. Alla banda di Allegri, dopo un primo tempo dominato ma senza reti, bastano pochi minuti della ripresa per far valere la legge del più forte e archiviare la pratica Crotone. Una vittoria giusta, nel gioco e nel risultato. Merito di una superiorità tecnica evidente, ma non solo. Come solo le grandi squadre sanno fare, i bianconeri hanno saputo aspettare il momento giusto per piazzare il colpo del ko. La calma dei forti, verrebbe da dire. Già, perché col Crotone tutto dietro la linea della palla, nel primo tempo la porta di Cordaz sembrava stregata. E invece nella ripresa il film è cambiato. Per modificare l'inerzia del match è bastato il guizzo di Mandukic. Poi è toccato a De Sciglio e Benatia arrotondare il risultato, regalando tre punti preziosi alla Juve. Perché davanti non sbagliano e alla resa dei conti saranno i dettagli a fare la differenza per il titolo (oltre agli scontri diretti).

SPORT.SKY.IT: Juventus-Crotone 3-0: a segno Mandzukic, De Sciglio e Benatia La Juventus brilla anche senza HD. Higuain è in panchina, Dybala è spento, e allora ecco che ci pensano Mandzukic, De Sciglio e Benatia a stendere il Crotone per 3-0. Una partita senza storia, risultato mai in discussione, nonostante il primo tempo sia terminato senza gol. La squadra di Allegri si rialza dopo la batosta contro la Sampdoria e con questa vittoria stacca la Roma, portandosi da sola al terzo posto con 34 punti (a -2 dall’Inter e a -4 dal Napoli). Nella prossima giornata la Juventus vola a Napoli per sfidare la capolista e provare a portarsi a -1 dalla squadra di Sarri. Il campionato è ancora apertissimo.

RAINEWS.IT: Juventus-Crotone 3-0 Con tre gol nella ripresa la Juve batte allo Stadium il Crotone 3-0 e si porta al terzo posto dietro Napoli e Inter. Fatica nel 1° tempo la Juve 2 (Allegri fa esordire dal 1' Howedes e opera un turnover molto corposo) contro un Crotone ben messo e che si chiude bene. Occasioni per Matuidi, 2 volte, e Mandzukic. Nella ripresa i bianconeri sbloccano: colpo di testa di Mandzukic su cross di Barzagli (52'). Raddoppia De Sciglio, appena entrato, con un gran destro da fuori (60'). Facile tapin di Benatia per il tris che chiude il match.

EUROSPORT.IT: La Juventus fatica per un tempo, poi si sbarazza del Crotone: 3-0 Un tempo per svegliarsi, un altro per scatenarsi. Sono due partite in una, quelle che servono alla Juventus per sbarazzarsi di un Crotone evidentemente inferiore, ma onorevole e salito a Torino con la volontà di frapporsi con le unghie e con i denti agli attacchi dei 6 volte campioni d'Italia. Alla fine arriva la “solita” vittoria senza subire reti, come in B 11 anni fa e come nello scorso campionato: un 3-0 determinato nella ripresa da Mandzukic, da De Sciglio e da Benatia. Menzione speciale per l'ex milanista, entrato pochi minuti prima e autore con una botta all'incrocio del gesto tecnico più bello della serata: è al primo gol assoluto in carriera. E menzione speciale anche per Benedikt Höwedes, finalmente all'esordio torinese dopo tanti acciacchi: prestazione serena, favorita dalla scarsissima pericolosità di Tonev e Budimir. Se il Crotone se ne torna in Calabria con la consapevolezza di aver comunque dato il massimo, seppur per una parte di gara, la Juventus è già proiettata con la mente al big match di venerdì prossimo a Napoli: il girone d'andata non si è ancora concluso, ma al San Paolo ci si può giocare una bella fetta di campionato.

GOAL.COM: Juventus-Crotone 3-0: Mandzukic la sblocca, Benatia la chiude Il Napoli viaggia a gonfie vele, l'Inter non molla un colpo. Ecco, dunque, la  Juventus ad ottenere l'intero bottino contro il  Crotone. Un primo tempo costituito da una manovra lenta, elementare e sterile. Nella ripresa, invece, tutt'altra squadra. I bianconeri, chiamati ad affrontare nei prossimi giorni un trittico imponente, trovano nel 3-4-2-1 un alleato. E, probabilmente, anche il nuovo sistema di gioco base.

CORRIERE.IT: Juventus-Crotone 3-0, anche senza brillare i campioni battono un colpo Tre gol in diciannove minuti e il gioco è fatto. La Juve torna a vincere dopo che nelle ultime quattro partite (coppe comprese) lo aveva fatto solo con il Benevento, peraltro soffrendo un po’. Tre gol e tre punti che spediscono all’inferno il Crotone, servono a cancellare i fischi del primo tempo e ad accorciare le distanze dalle prime due, Napoli e Inter, che la squadra di Allegri affronterà una dopo l’altra nel giro di otto giorni all’inizio di dicembre. Tra le due sfide cruciali anche la trasferta di Atene con l’Olympiacos, che dovrà regalare alla Signora il visto per gli ottavi di finale della Champions.

ILCROTONESE.IT: Il Crotone sogna un tempo. Poi la Juve cala il tris L’illusione dura un tempo. Poi la Juventus dilaga e spegne il sogno del Crotone, bravo per 45′ ma alla distanza piegato dalla maggiore qualità degli avversari, non certo incantevoli ma quanto basta per domare la resistenza di un Crotone bravo a difendere ma troppo tenero in attacco. Il primo tempo disegna un canovaccio prevedibile con la Juve coerentemente in attacco e il Crotone a chiudere ogni spazio. La manovra dei bianconeri è lenta e trova pochi sbocchi grazie al lavoro dei rossoblu perfetti nella lettura difensiva ma poco presenti nell’area avversaria. Il Crotone rischia poco e solo due colpi di testa di Matuidi e Mandzukic procurano brividi. L’assalto  bianconero nel primo tempo è contenuto bene dal Crotone che va all’intervallo sullo 0-0. L’equilibrio si spezza all’inizio del secondo tempo quando Mandzukic raccoglie di testa il cross di Barzagli e fulmina Cordaz. Il Crotone accusa il colpo e capitola ancora. Sulla sventola di De Sciglio, appena entrato, piega le mani a Cordaz e aumenta il divario tra le due squadre. Che diventa insormontabile al tris di Benatia che appoggia da un metro un tap in comodo comodo dopo la smanacciata di Cordaz. Buffon dice di no all’unico pericolo che porta Budimir vicino al gol della bandiera. Il finale è accademia della Juve che governa il vantaggio e il Crotone che sposta la mente all’Udinese. Archiviando la notte dello Stadium ancora una volta senza gol e punti.
 
 
 



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.4839 )