News: Roma – Juventus vista dal web
(Categoria: Commenti ai match)
Inviato da nuccia_13
sabato 20 maggio 2017 - 15:41 00


Ecco una selezione dei primi commenti a caldo, estratti al termine della partita da alcuni tra i principali siti web. Una panoramica che consentirà un rapido confronto tra le varie voci che si alzano dal “coro dei giornalisti” per giudicare la prestazione della nostra amata Juventus: è vero che mantenere la concentrazione sempre al massimo non è possibile,



 l'importante è rendersi conto che - adesso - i bonus sono terminati!



TUTTOSPORT.COM: Juventus, scudetto rinviato. Troppo turnover e Roma più motivata: 3-1 Il turnover rinvia lo scudetto. Allegri non vuole correre rischi per la finale di Coppa Italia di mercoledì e rivolta la Juventus, lasciando Dybala in panchina e schierando un 4-3-3 che sembra togliere le misure alla squadra. Dall’altra parte una Roma aggressiva e determinata a non perdere il secondo posto, ha sicuramente più motivazioni e trova una difesa bianconera (anche quella rivoluzionata) tornata improvvisamente terrestre (non prendeva tre gol dal famigerato tracollo di Marassi con il Genoa del 27 novembre). Il risultato finale è giusto e rispecchia l’andamento di una partita  in cui la Juventus non è parsa volere veramente vincere come in altre occasioni. E ha mostrato l’unico punto debole: troppe riserve insieme non valgono la vera Juventus. Forse da una sconfitta come questa possono nascere riflessioni di mercato.

CORRIEREDELLOSPORT.IT: Roma-Juventus 3-1: scudetto ancora in gioco Non si festeggia all'Olimpico, non si fa festa nella Capitale: se la Juve si aggiudicherà il sesto scudetto consecutivo, lo dovrà fare vincendo una delle ultime due partite (in casa con il Crotone o a Bologna) ma di sicuro non lo farà davanti alla Roma, che infligge alla squadra di Allegri una dura lezione battendo 3-1 i rivali portandosi a -4 con il vantaggio negli scontri diretti. Spalletti ora ha davanti la trasferta a Verona in casa del Chievo e infine la gara con il Genoa, due gare da vincere per blindare il secondo posto e nel frattempo tenere aperta la porta a questo spiffero di rimonta quasi impalpabile, quasi incredibile ma ancora matematicamente possibile.

GAZZETTA.IT: Roma-Juventus 3-1: gol di Lemina, De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan La personalità di De Rossi, i colpi di El Shaarawy e la rabbia di Nainggolan. La Roma miscela il tutto e piazza così il colpo dell'anno, battendo la Juve, respingendo l'assalto del Napoli al secondo posto e mettendosi in tasca un bel pezzo di Champions diretta. Per la Juve, invece, festa scudetto rimandata a domenica prossima in casa con il Crotone, anche se prima c'è una finale di Coppia Italia (contro la Lazio) da giocare mercoledì prossimo, sempre all'Olimpico di Roma. A fare la differenza, alla fine, sono state soprattutto le motivazioni e la voglia giallorossa di ribaltare una partita che sembrava aver preso una brutta china.

SPORTMEDIASET.IT: Roma-Juventus 3-1: festa scudetto rinviata per i bianconeri La bandiera a scacchi del campionato è lì all'orizzonte, bianconera come da tradizione motoristica e consuetudine da cinque anni in Serie A, ma non ha sventolato all'Olimpico di Roma. Per una volta la Juventus si è riscoperta fragile in un momento cruciale, distratta da infortuni e due finali da giocare nelle prossime due settimane, ma comunque strano per una squadra cannibale in grado di divorare tutto e tutti nel corso della stagione, in Italia come in Europa. Merito alla Roma che con una prova d'orgoglio e tecnica ha saputo rinviare l'appuntamento con la storia dei bianconeri, ma soprattutto ha riconquistato quel secondo posto che si contenderà con il Napoli fino a fine stagione. Ottima la reazione dei giallorossi dopo lo svantaggio firmato Lemina, ma il cambio di marcia Spalletti ha saputo darlo al rientro dagli spogliatoi quando la Roma con aggressività e mordente ha costruito le fondamenta della vittoria. La Juve avrà tempo, e calendario, per far partire la festa con un +4 a due giornate dalla fine che è più di un'ipoteca sul sesto scudetto consecutivo.

SPORT.SKY.IT: Roma-Juventus 3-1 Probabilmente, quasi sicuramente, la festa è solo rimandata. Arrivederci a tra una settimana, allo Stadium, dove la Juve verosimilmente festeggerà il suo sesto titolo consecutivo. Ci teneva troppo la Roma a non veder esultarei rivali in casa propria, per questione di orgoglio, e per questione di classifica. La squadra di Spalletti vince 3-1 in rimonta e torna nuovamente seconda con un punto davanti al Napoli che, nel pomeriggio, ha strapazzato il Torino 5-0. Per il secondo posto si deciderà tutto nelle prossime due giornate, Allegri avrà il secondo match point scudetto contro un Crotone in piena lotta salvezza.

RAISPORT.RAI.IT: La Roma strapazza la Juve La Roma vince 3-1, blinda il secondo posto in classifica e rimanda la festa scudetto della Juventus. La squadra di Spalletti ribalta l'iniziale svantaggio grazie ad un gran bel secondo tempo. Juventus avanti con Lemina e poi raggiunta dal pareggio di De Rossi. Nella ripresa i giallorossi trovano altri due splendidi gol con El Shaarawy e Nainggolan. Da segnalare l'ingresso in campo di Totti nel finale con ovazione dell'Olimpico. Festa scudetto rimandata per la Juventus, dunque, con i giallorossi che si riprendono il secondo posto scavalcando il Napoli e si avvicinano ai bianconeri, ora a -4 a due giornate dal termine del campionato.

EUROSPORT.IT: La Roma rimanda la festa della Juventus: 3-1 all'Olimpico, giallorossi a -4 Questione di fame, questione di motivazioni. E’ probabilmente maggiore, quella della Roma, che nella serata in cui è spalle al muro vuole evitare la festa Scudetto dei rivali sul proprio campo, tirando fuori così una gran reazione d’orgoglio e tenendo aperto – almeno per la matematica, cosa poi più importante di tutte – il campionato. La Juventus dell'Olimpico, mezza incerottata e con un po’ di turnover, lascia infatti il passo a una Roma che si impone 3-1 in rimonta e lo fa grazie ai gol di De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan, bravi a rispondere all’iniziale vantaggio di Lemina. La squadra di Spalletti va così a -4 dai bianconeri a due giornate dalla fine, mangiandosi probabilmente le mani per i punti persi nel derby e in generale per strada lungo tutta la stagione. La Juventus infatti, ancora impegnata su tre fronti, deve inevitabilmente concedere qualcosa – come dimostrato stasera – ma tra 7 giorni allo Juventus Stadium contro il Crotone potrà nuovamente provare a chiudere i conti (contro la squadra più in forma, dati alla mano, del campionato). Prima però per i bianconeri, mercoledì, c’è la finale di Coppa Italia. Con la sensazione che, nonostante un po’ di evidente stanchezza, si vedrà un’altra Juve.

GOAL.COM: Roma-Juventus 3-1: Rimonta Champions, Madama rinvia lo Scudetto Altro appuntamento fallito con lo Scudetto della leggenda. La Juventus all'Olimpico si illude, salvo successivamente subire una sconfitta per 3-1 netta e senza diritto di replica. Roma maggiormente motivata, trascinata dai suoi leader, alla ricerca di un posto in Champions League senza passare dalla giostra dai preliminari. E se nel calcio tutto può accadere, resta difficile pensare ad una rimonta dei giallorossi in chiave Scudetto. Madama, adesso, per festeggiare dovrà archiviare la pratica Crotone. Il tutto, gestendo quattro punti di vantaggio a due giornate dalla fine.

CORRIERE.IT: Roma-Juventus 3-1: i bianconeri sprecano il primo match ball scudetto. Giallorossi secondi Lo scudetto può attendere. Massimiliano Allegri rischia e perde. Nei suoi piani, più che logici, la finale di Coppa Italia contro la Lazio tra due giorni, vale più del match point scudetto. Così nel faccia a faccia con la Roma, prima contro seconda, lascia fuori dalla formazione iniziale cinque titolari, soprattutto Dybala e il risultato è una sconfitta pesante che esalta l’Olimpico e permette ai giallorossi il contro sorpasso sul Napoli e di portarsi a meno quattro dalla capolista. Il campionato si riaccende quando meno te lo aspetti. La Juve, sia chiaro, ce l’ha ancora in pugno: alla capolista bastano tre punti domenica contro il Crotone allo Stadium, però il passo falso è destinato a lasciare il segno. Intanto esalta la Roma, che in questa stagione le partite importanti le aveva quasi tutte sbagliate, dal play off contro il Porto, ai derby con la Lazio, sino alla sfida di Europa League con il Lione.

ILMESSAGGERO.IT: La Roma rimanda la festa della Juve: bianconeri ko 3-1 e giallorossi secondi La Roma tira fuori tutto il suo orgoglio e, spinta dalla Sud, non permette alla Juve di festeggiare il 6° storico scudetto di fila all'Olimpico. E soprattutto, vincendo meritatamente 3 a 1, blinda il 2° posto che garantisce l'accesso diretto in Champions. Spalletti finalmente batte la Juve in campionato. E, con Dzeko indisponibile, ci riesce tornando al sistema di gioco della scorsa stagione: il 4-2-4, con Nainggolan e Perotti schierati in avanti tra gli esterni offensivi Salah ed El Shaarawy. Allegri, invece, non ripete quanto fatto il 7 maggio del 2011 con il Milan. Qui all'Olimpico, pareggiando proprio contro i giallorossi, conquistò il 1° scudetto della sua carriera. Anche stavolta gli sarebbe bastato un punto, ma probabilmente, pensando alla Coppa Italia (mercoledì la finale contro la Lazio), ha esagerato con il turnover, lasciando in panchina almeno 5 titolari e cambiando l'assetto proprio nella serata più delicata. Il vantaggio di Lemina, dopo il palo colpito all'inizio da Asamoah, ha illuso i bianconeri, raggiunti subito dal 3° gol consecutivo di De Rossi. La Roma, equilibrata e ordinata nella prima parte, si è scatenata nella ripresa. La pazienza ha avuto la meglio sulla presunzione. La Juve, dopo l'intervallo, è uscita di scena, convinta di poter gestire il risultato. Alla Juve mancano ancora 3 punti per il 6° scudetto: il nuovo match ball, domenica contro il Crotone allo Stadium. La Roma, in vantaggio negli scontri diretti (grazie alla differenza reti) sia con i bianconeri che con il Napoli, sabato pomeriggio gioca contro il Chievo a Verona. Deve vincere, per non complicarsi la volata. E per passare la notte a -1 dalla capolista.
 
 
 



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.4543 )