News: AUGURI PRESIDENTISSIMO
(Categoria: Attualità)
Inviato da Max
mercoledì 04 luglio 2012 - 02:12 21


Oggi 4 luglio, non solo gli americani festeggiano l'Indipendence Day, ovvero la festa dell'indipendenza delle 13 colonie del Regno Unito, avvenuta nel 1776 ma tutti gli Juventini festeggiano il Presidentissimo Giampiero Boniperti, la Bandiera delle Bandiere della Juventus compie 84 anni.



Giampiero Boniperti, nasce a Barengo, in provincia di Novara il 4 luglio del 1928, come tutti i ragazzini inizia a giocare a calcio per caso e per passione, senza sapere dove quei primi calci ad un pallone lo porteranno. Viene acquistato dalla Juventus nel 1946 e in quella stagione si mise subito in luce, segnando ben 5 reti in sole 6 partite. Si conquistò subito un posto da titolare, tanto che l'anno dopo non saltò alcuna partita e fu addirittura capocannoniere, a venti anni appena compiuti, con ben 27 reti. Boniperti conquistò lo scudetto del 1949/50 con la Juventus, continuando a segnare con una media impressionante. Raggiunge infatti il traguardo delle 100 reti in Serie A prima di compiere 24 anni. Nel corso della stagione 1951/52 conquista inoltre il suo secondo titolo personale. Nel 1957/58 Boniperti poté riconquistare il tricolore (il decimo per la società bianconera, che da questo momento sarà la prima a potersi fregiare della "Stella", la prime delle 3), ricoprendo quel ruolo di mezzala in cui già da qualche anno brillava, potendo così sfruttare al meglio per la squadra le sue eccellenti doti tecniche e di visione di gioco, formando un attacco eccezionale con il gallese John Charles e l'argentino Omar Sivori. Seguirono presto il quarto (1959/60) e il quinto titolo (1960/61), in quella che è ricordata come una squadra eccezionale, fra le più forti di tutti i tempi. Proprio dopo questi trionfi, nel 1961, Boniperti diede a malincuore l'addio al calcio: avrebbe voluto giocare ancora, ma non gli era più garantito il ruolo di protagonista avuto fino ad allora, per cui si ritirò ad appena 33 anni. In maglia bianconera ha collezionato 469 presenze (443 in A, 13 in Coppa Italia 9 in Europa e 4 in Coppa Rio) realizzando un totale di 188 reti (178 in A, 1 in Coppa Italia, 3 in Europa e 6 in Coppa Rio). La sua ultima partita, il 10 giugno 1961, fu quella contro l'Inter dei ragazzi, schierata per protesta dal presidente Angelo Moratti, in quel famoso 9-1 in cui esordì Sandro Mazzola. Boniperti è riconosciuto dalla Juventus Football Club come il calciatore più rappresentativo della sua storia e con 182 gol in gare ufficiali, è attualmente il secondo miglior marcatore della storia della società bianconera, superato solo da Alessandro Del Piero. Poco dopo il suo ritiro dall'attività agonistica Boniperti fu chiamato subito dalla Famiglia Agnelli a ricoprire un ruolo dirigenziale all'interno della società. Successivamente venne nominato Presdiente, carica mantenuta dal 1971 fino al 1990. Nel Febbraio  di quell'anno Boniperti rassegnò le Dimissioni e fu sostituito da Vittorio Caissotti di Chiusano.. La squadra costruita da Boniperti concluse la stagione con un terzo posto in campionato, vincendo la Coppa UEFA e la Coppa Italia. Complessivamente sotto la sua presidenza la Juventus vinse nove scudetti, tre Coppe Italia, una Coppa Intercontinentale, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe, due Coppe UEFA ed una Supercoppa d'Europa. Nel 1991 fu richiamato dalla Juventus assumendo l'incarico di amministratore delegato con pieni poteri, carica che mantenne fino al 1994. In quel periodo la squadra centrò la vittoria della terza Coppa UEFA. Nel 1994 Boniperti lasciò definitivamente la Juventus mantenendo la carica di Presidente Onorario.
AUGURI PRESIDENTISSIMO per i suoi 84 anni......



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.40 )