Log directory is not writable - please CHMOD e107_plugins/log/logs to 777


News: Di Pogba e delle plusvalenze (una volta per tutte) - parte prima
(Categoria: Mercato)
Inviato da ossimoroju29ro
venerdì 03 giugno 2016 - 12:11 55


Da alcune parti si è fatta strada l’idea che potrebbe essere utile vendere Pogba, pur se a malincuore, per realizzare una corposa plusvalenza, reinvestirne il ricavato e comprare quei due/tre campioni che potrebbero aiutare a vincere la Champions.



L’idea è quella di replicare quanto fece Moggi a suo tempo, quando vendette Zidane e Inzaghi e con il ricavato comprò Nedved, Buffon, Thuram e Salas. Non vinse la Champions, è vero, ma rifece la squadra, continuò a vincere per molti anni e due di quei giocatori divennero Leggende della Juve. Tutto vero, ma… Vediamo quale potrebbe essere, questo “ma”.
 
Cominciamo dall’inizio.
 
A livello di bilancio, al 31/12/2015 Pogba ha un costo storico di 8,17 ml € (anche se il suo cartellino non costò nulla, portarlo a Torino -e tenercelo!- ha comunque avuto dei costi rilevanti, oltre all’ingaggio), un ammortamento annuo di 1,57 ml €, avrà un valore di carico residuo al 30 giugno 2016 di 4,71 ml € e un contratto con scadenza 30/06/2019, con ingaggio lordo annuo (stimato) pari a 8,5 ml € (più premi variabili)
 
Supponiamo ora che arrivi la famigerata offerta da 100 ml: la Juventus metterebbe a bilancio poco più di 95 ml € di plusvalenza e dovrebbe procedere a sostituire uno dei titolarissimi della rosa di questi ultimi due anni. Come abbiamo già visto nel caso di Morata, Pogba incide sui costi della società per 1,57 + 8,5 = 10,07 ml €: ciò significa che la Juventus, qualora non volesse incrementare il livello complessivo dei costi, avrebbe a disposizione al massimo 10,07 * 5 = 50,35 ml €, da ripartire tra cartellino e ingaggio del nuovo arrivato. Ad esempio, 30 ml di cartellino e un ingaggio lordo da 4 ml annui per 5 stagioni. Sicuramente troppo pochi per comprare un campione affermato, probabilmente non abbastanza neanche per ripetere un’operazione in stile Dybala. 
 
In pratica, andresti a sostituire un giovane e affermato campione con un giovane, non affermato e solo potenzialmente futuro campione. Non una gran pensata. E allora, come ha fatto Moggi con Zidane? Vediamolo. I 95 ml € di plusvalenza farebbero aumentare il fatturato della Juve, portandolo ben oltre quota 450 ml. Supponendo di mantenere la stessa proporzione odierna tra costi/ricavi, un aumento di fatturato di quelle dimensioni consentirebbe alla Juve di alzare la potenza di fuoco (ingaggi+ammortamenti) a quota 340 ml €, ossia circa 80 ml € più in alto di adesso.
 
Di nuovo, se la Juventus facesse firmare ai nuovi acquisti dei contratti a 5 anni, l’importo disponibile per il mercato lieviterebbe alla fantasmagorica cifra di 400 ml € abbondanti, sempre da dividere tra cartellino e ingaggi.
 
Ecco, con questi soldi effettivamente si potrebbe ripetere l’operazione che Moggi fece con Zidane, comprando due o tre campioni e facendo il definitivo salto di qualità. Ma… Andiamo a vedere cosa successe in quegli anni al conto economico della Juve.
 
 
Ti potrebbe interessare anche:
 
03.06.2016 - Di Pogba e delle plusvalenze (una volta per tutte) - parte prima
05.06.2016 - Di Pogba e delle plusvalenze (una volta per tutte) - parte seconda
 
 



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.3981 )