Log directory is not writable - please CHMOD e107_plugins/log/logs to 777


News: Sondaggio: Europa League, vincerla è l'unica cosa che conta...
(Categoria: Sondaggi)
Inviato da Max
domenica 22 dicembre 2013 - 09:16 28


Dopo la concente eliminazione dalla Champions a causa del suicidio bianconero consumatosi nei primi due match della competizione e culminato nella poltiglia turca, il passaggio dalla Champions all'Europa League ha posto delle superflue problematiche riguardanti l'obiettivo un po' meno luccicante della seconda competizione europea. Qualche



"presunto" tifoso Juventino ritiene errato puntare a vincere l'ex Coppa Uefa, per una svariata serie di stupidi motivi che nulla c'entrano con la storia della Juve e che non fanno parte del DNA bianconero.
La gente della Juve da sempre vuole vincere e vuole farlo "sempre", che si giochi il Campionato, la Coppa Italia, la Champions League o qualsiasi altra competizione; lo vuole il popolo bianconero, che la pensa come il più grande Juventino di sempre, primo tifoso, grandissimo presidente ed eccezionale giocatore con la casacca più gloriosa del calcio italiano quasi tatuata di sulla sua pelle, sotto la quale scorre sangue bianconero, ci riferiamo a Giampiero Boniperti e alla sua frase scolpita nella pietra che caratterizza la corazza che avvolge la gente della Juve, è ben chiara: Vincere non è importante ma è l'unica cosa che conta"...
Basterebbero solamente queste parole per far capire cos'è la Juve, invece, qualche tifoso qualunquista, cresciuto a caviale e champagne storpia questa frase a suo piacimento facendola diventare: "vincere la champions o il campionato è l'unica cosa che conta...", come se la Coppa Italia o l'Europa League fossero similari a quella parola che se pronunciata dai bambini allo stadio può costare fino a 5000 euro di multa.
Il sondaggio da noi proposo ha determonato un risultato plebiscitario, il 100% dei partecipanti sostiene che la Juve deve provare a vincere la Coppa, poi vada come vada ma deve essere un obiettivo stagionale.
Personalmente non finirò mai di combattere i qualunquisti che con atteggiamenti da "puzza sotto il naso" fanno la scelta degli obiettivi a cui rinunciare, non appartengono alla storia della Juve e sono lontanissimi dal mio credo calcistico.
Essere Juventino non lo si determina da quante partite si va a vedere allo stadio, dal numero di sciarpe e gadget, dalla suoneria del cellulare o da un tatuaggio, essere Juventino è uno stile di vita che comprende la voglia di vincere e di primeggiare, rinunciare a priori ad un obiettivo è da perdenti e si addice di più ad altre tifoserie...
Che senso avrebbe cantare "Fino alla Fine Forza Juventus", se poi ci si augura che la fine suia anticipata sui tempi della competizione?



Questa news proviene da Juventus Club Melegnano
( http://jcmelegnano.net/news.php?extend.1950 )