News del 02.09.2018

Scritta da Elettrik79 il: domenica 02 settembre 2018 - 11:28 47 nella categoria: News in bianconero

Mandzukic e Matuidi, la Juve passa al Tardini
Una rete per tempo per i bianconeri che superano 2-1 un ottimo Parma e centrano la terza vittoria su altrettante gare di campionato

La Juve vince ancora. Ancora senza i gol di Ronaldo, ma ancora meritando i tre punti. Un risultato non scontato contro un Parma tutto orgoglio e velocità, ma i bianconeri riescono a capitalizzare tutta la loro enorme qualità, grazie alle zampate di Mandzukic e Matuidi e ad un secondo tempo in pieno controllo di gara, dopo che nella prima parte di gara, in realtà, gli emiliani si erano più volte fatti vedere dalle parti di Szczesny.

PRONTI, VIA, MARIO!
Allegri cambia solo Cancelo con Cuadrado rispetto all'undici titolare contro la Lazio una settimana fa e la scelta sembra subito premiare il tecnico, perché dopo appena due minuti di gioco la Juve passa: il colombiano crossa dalla destra, Iacoponi e Mandzukic vanno verso il pallone e nessuno dei due lo colpisce in maniera pulita, così la sfera rimane lì, a due metri dalla linea di porta e SuperMario deve solo spingerla in rete.

IL PARMA REAGISCE
Meglio di così non si potrebbe iniziare, ma attenzione: già a Verona contro il Chievo la Juve aveva segnato subito e poi si era ritrovata a dover rimontare negli ultimi minuti di gara. Il Parma, che evidentemente ha guardato con attenzione i filmati di quella partite, prova subito a rispondere con la rapidità di Gervinho: l'ivoriano entra in area come una saetta e tocca centralmente per Di Gaudio, chiuso in angolo all'ultimo secondo utile. Come se non bastasse arriva anche la punizione di Stulac che si stampa sulla traversa e suona come un segnale di allarme per i bianconeri, anche perché la velocità con cui gli emiliani confezionano le ripartenze e la loro determinazione non vanno sottovalutate.

GERVINHO COLPISCE
E infatti, dopo un breve periodo in cui gli uomini di Allegri riescono a tenere lontani gli avversari e a servire Ronaldo per altrettanti colpi di testa a lato, arrivano il traversone di Gobbi dalla destra e la spizzata di Inglese che liberano Gervinho davanti alla porta. Come per Mandzukic, anche in questo caso basta toccare il pallone per segnare. Il pareggio scuote i bianconeri e Bernardeschi prova a suonare la carica, ma due sue serpentine in area trovano Sepe pronto in entrambe le occasioni. E comunque è sempre il Parma ad essere più pericoloso, con l'ennesimo contropiede di Gervinho, concluso dal sinistro di Rigoni respinto da Szczesny, che salva il risultato e manda le squadre al riposo sull'1-1.
 
MATUIDI DI POTENZA
Si riparte con un doppio tentativo di Ronaldo, il primo respinto, il secondo alto e si continua con una Juve ben più aggressiva rispetto al primo tempo. Khedira spara fuori un prezioso assist di Alex Sandro e altrettanto fa Ronaldo, quindi arriva il primo cambio di Allegri: fuori Bernardeschi, dentro Douglas Costa e in quattro minuti la Juve torna in vantaggio. Nell'azione non centra il nuovo entrato, ma l'altro brasiliano, Alex Sandro, che tocca dalla sinistra per Mandzukic. Il croato vede l'inserimento di Mautidi e lo asseconda con uno splendido colpo di tacco, che il francese sfrutta a dovere, controllando in corsa e sparando il sinistro sotto la traversa.
 
CONTROLLO E VITTORIA
Il Parma accusa il colpo e ora è molto meno vivace. La Juve può controllare il gioco, mantenere il possesso palla e aspettare l'occasione buona per affondare il colpo. Sembrerebbe trovarla Douglas Costa con un sinistro a giro dal limite che però colpisce il palo esterno. Nell'ultimo quarto d'ora Allegri richiama Pjanic e Khedira e inserisce Emre Can e Dybala, passando al 4-2-3-1. Il modulo permette ai bianconeri di schiacciare ancor di più un Parma ormai esausto e di difendere il punteggio nel modo più semplice: tenendo gli avversari lontani dalla propria area di rigore. Finisce 2-1 e i bianconeri centrano la terza vittoria su tre partite. Davvero un ottimo modo per arrivare alla sosta di campionato.
 
PARMA-JUVENTUS 1-2
RETI: Mandzukic 2' pt, Gervinho 33' pt, Matuidi 13' st

PARMA
Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Gobbi; Rigoni (16' st Deiola), Stulac, Barillà; Di Gaudio (35' st Ceravolo), Inglese, Gervinho (16' st Da Cruz)
A disposizione: Frattali, Bagheria, Dimarco, Gazzola, Sierralta, Sprocati
Allenatore: D'Aversa

JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (35' st Dybala), Pjanic (28' st Emre Can), Matuidi; Bernardeschi (10' st Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo
A disposizione: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Cancelo, Benatia, Barzagli, Rugani, Bentancur, Kean
Allenatore: Allegri  

ARBITRO: Doveri
ASSISTENTI: Ranghetti, Di Iorio
QUARTO UFFICIALE: Aureliano
VAR: Fabbri, Mondin

AMMONITI: 13' pt Pjanic, 40' pt Bernardeschi, 47' pt Rigoni, 45' st Cuadrado
 
Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Allegri: «Dopo la sosta inizia la vera stagione»
«A Parma non era facile vincere, contro una squadra veloce e organizzata»

Massimiliano Allegri aveva chiesto una vittoria ai suoi ragazzi per godere in serenità qualche giorno di riposo ed è stato accontentato. La vittoria sul Parma è arrivata, ma certo non è stato semplice ottenerla: «I ragazzi sono stati bravi e mi hanno regalato una buona sosta - sottolinea il tecnico - Non era facile, perché nelle ultime partite a Parma la Juve aveva sempre fatto fatica. Questa è una squadra che ha un'ottima organizzazione e sa ripartire in velocità e nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà. Nella ripresa ci siamo sistemati e abbiamo fatto meglio la fase difensiva meritando la vittoria, ma nel primo tempo abbiamo subito parecchio: quando riuscivamo a portare gli avversari vicino alla loro area eravamo pericolosi e non rischiavamo, ma quando sulla palla in uscita giocavamo subito in verticale, rischiavamo di subire il contropiede. In quei casi saremmo dovuti essere più pazienti».

Analizzando la prestazione dei singoli è inevitabile partire da quella di Ronaldo, ancora in attesa di segnare il suo primo gol in bianconero: «Nel calcio italiano ci sono difficoltà diverse, è un momento in cui la palla gli rimbalza male o esce di poco – spiega Allegri - La sosta ci aiuterà a ritrovare brillantezza perché alla ripresa inizia la vera stagione. Bernardeschi? Sta crescendo molto fisicamente, tecnicamente e come mentalità. Mandzukic? È un generoso e non me lo aspettavo in queste condizioni dopo il Mondiale. Sono contento per lui e per la squadra».

Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Matuidi: «Fare punti qui è sempre difficile»
Il match winner del Tardini: «Felice per la squadra e per la vittoria, dopo la sosta per le Nazionali inizia la vera stagione»

Soddisfatto, e non potrebbe essere altrimenti, Blaise Matuidi. La sua è stata una gara, come sempre, di qualità e quantità, coronata da un bel gol, un gol da 3 punti. «Sono felice per la squadra, perché fare punti qui è sempre difficile – spiega – Era importante portare a casa la vittoria, anche perché è la terza consecutiva»
Aggiunge il francese: «Ogni match è complicato, dobbiamo fare il massimo. Il segreto per continuare a vincere? Lavorare, continuare a lavorare: dopo la pausa, la stagione inizierà per davvero».
Su Ronaldo: «Ha giocato un’ottima partita, si è dato tanto da fare, purtroppo non ha segnato e ha voglia di trovare la rete, lo aiuteremo anche noi, perché è importantissimo per la squadra».

Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Douglas Costa: «Una risposta importante»
Il campione brasiliano: «Bisogna sempre essere motivati al massimo»

Sono parole, quelle di Douglas Costa, che testimoniano non solo il suo carisma, ma anche la forza di volontà del campione brasiliano, che anche questa sera (alla sua 50’ presenza bianconera) ha fatto sentire la sua presenza, colpendo anche un palo.
«Abbiamo dato una risposta importante, abbiamo portato a casa 3 punti e dimostrato come la motivazione sia tutto – spiega – Se si entra al primo minuto o a partita in corsa, non cambia».
Douglas parla dei suoi compagni di attacco: «Io cerco di dare soluzioni varie, mi trovo bene sia con Paulo che con Cristiano; sono migliorato anche sullo stretto, e ne beneficio in un grande club come la Juve. Ronaldo? Semplicemente è in un campionato nuovo, e cerca giustamente il gol, ma sa che contano i tre punti».

Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Juventus, le pagelle: Douglas Costa brilla e Matuidi torna a volare
Cuadrado multifunzione: diagonali impeccabili da terzino e un assist perfetto da ala
 
SZCZESNY 5,5
Sorpreso da Inglese sul gol, era apparso incerto anche sulla traversa di Stulac e non solo. Bene su Rigoni nel finale di primo tempo.

CUADRADO 7
L’assist per Mandzukic è specialità della casa, le diagonali perfette con cui salva su Di Gaudio al 9' e Gervinho al 16' possono se- gnare la nascita di un gran terzino.

BONUCCI 6
Primo tempo con troppe sbavature, con un passaggio sbagliato che apre un contropiede e Inglese che si infila tra lui e Chiellini sul gol. Nel secondo migliora.
 
CHIELLINI 6
Anche per lui qualche insolita distrazione: un retropassaggio di testa a Cuadrado che lancia il Parma e il citato spazio lasciato con Bonucci a Inglese sull’1-1.

ALEX SANDRO 6,5
Provvidenziale su Gervinho al 9' del primo tempo, poi lo soffre un po’, ma è costante nell’appoggiare l’azione offensiva e decisivo nell’avviare il 2-1 pescando Mandzukic. Come a Verona contro il Chievo due settimane fa, nella ripresa il brasiliano prende quota.

KHEDIRA 6
Solita intelligenza nel trovare gli spazi, ma è poco incisivo nelle due occasioni in cui si libera al tiro. 
Dybala (35' st) 6 
In attesa di ritrovare una maglia da titolare, entra con la determinazione giusta.
 
PJANIC 6 
Si prende subito un cartellino giallo con un intervento evitabile. Un tocco per Bernardeschi a fine primo tempo è fra i pochi lampi di classe. 
Emre Can (28') 6 
Dà sostanza.

MATUIDI 7 
Impreziosisce la solita partita di corsa e lotta con un gol bello quanto pesante, festeggiato con la consueta esultanza da “charognard” (avvoltoio).

BERNARDESCHI 6,5 
Si accentra spesso per lasciare spazio a Cuadrado. Spunti interessanti, anche se è un po’ morbido su Gobbi che crossa per l’1-1. 
Douglas Costa (11' st) 6.5 
Accelerazioni e dribbling preziosi.
 
CRISTIANO RONALDO 6,5
Si muove con intelligenza e lotta, poi nelle zone decisive i tocchi non sono sempre alla sua altezza. Però la sua è una prova corale di buona sostanza.

MANDZUKIC 8 
Ha già imparato come sincronizzarsi con CR7 e sfrutta le attenzioni che il portoghese svia su di sé: pronti via e gol. Quindi lotta come sempre e serve un assist di tacco a Matuidi per il 2-1, degno di due finalisti del Mondiale.

ALL. ALLEGRI 7
Più che i cambi degli uomini, stavolta riesce a cambiare la testa dei suoi nell’intervallo, dopo un primo tempo in cui una Juventus svagata aveva concesso un contropiede dopo l’altro.
 
Dal Sito Tuttosport.com
 
 
 
Juventus, Allegri tranquillizza Ronaldo: «Le gioie individuali arriveranno»
Il tecnico bianconero: «Stiamo costruendo la nostra identità». E CR7 scrive: «Altri tre punti! Ottimo lavoro di squadra»
 
TORINO - "Le gioie individuali arriveranno meritatissime per tutti". Tranquillizza tutti Massimiliano Allegri nel tweet pubblicato dopo la vittoria al 'Tardini' di Parma. Terza vittoria, ma anche terza partita a secco per Ronaldo ed è questo il riferimento nel messaggio del tecnico bianconero. "Stiamo costruendo la nostra identità di squadra e a punteggio pieno si lavora ancora meglio" aggiunge il tecnico bianconero. Ronaldo mostra di accontentarsi: "Altri tre punti! - scrive sui social - Ottimo lavoro di squadra!". Clima sereno a disteso in casa Juventus, come dimostra anche la risposta di Allegri a un tifoso che, in inglese, gli ha chiesto perché si ostinasse a schierare Khedira: "Lui deve giocare perché ha i miei video privati - ha scherzato il tecnico - e se non lo faccio giocare li mette in rete". Chiellini sottolinea l'importanza di essere primi e imbattuti: "Tre punti fondamentali prima della sosta! Ora si torna in azzurro!. Avanti così"

Dal Sito Tuttosport.com
 
 
 
RODAGGIO IN CAMPIONATO FINO AL NAPOLI, MA ATTENTI AL VALENCIA

Chiamiamolo rodaggio, le prime tre partite per la Juventus, che ha iniziato la preparazione dopo di tutti, sono un rodaggio e lo saranno anche le prossime tre, contro Sassuolo, Frosinone e Bologna, di cui due in casa ed una fuori, prima della partita scudetto con il Napoli. La Juventus deve arrivarci con il massimo numero di vittorie, l’ideale sarebbe sei, tre sono già state ottenute, ne mancano altre tre. Considerando il finale di stagione che sarà ad altissimo tasso di difficoltà, la Vecchia Signora deve continuare a macinare punti ed ha ragione Allegri quando dice che in queste partite, come quella con il Parma, appunto, non si possono perdere punti. 
 
Un rodaggio in campionato per le prossime tre gare, badando al sodo, al risultato e meno allo spettacolo. La prima vera gara difficile e problematica sarà quella di Valencia, che arriverà subito dopo la partita casalinga con il Sassuolo, quella si, considerando il girone di Champions, non permette errori. Queste prime gare vanno interpretate come un momento di preparazione, le due prossime settimane saranno fondamentali, per chi rimarrà a Torino, per migliorare la condizione, chi invece andrà in nazionale, dovrà essere bravo a ritornare integro come quando è partito. 
 
Dal Sito Tuttojuve.com
 
 
 
IL,TORMENTONE COMINCIA AD INFASTIDIRE

Cristiano Ronaldo non segna e francamente non ci interessa molto, più che altro c'è da migliorare nel gioco e nell’attenzione di squadra, ma ne siamo consapevoli e soprattutto siamo solo alla terza giornata di campionato avendo comunque ottenuto nove punti. Bisogna migliorare ma c'è tempo per farlo, cercando di non entrare nel tema del tormentone Ronaldo.  Allegri fa bene a dire che e’ una questione di tempo. Del resto Ronaldo tira molto in porta e di occasioni ne crea e ne inventa.
 
Allegri ribadisce: “stasera il colpo di testa è uscito di un pezzetto, una volta è arrivato un centimetro dopo, una volta un centimetro prima. Poi nonostante sia il numero uno al mondo, è un ragazzo che magari ha voglia di fare gol e ogni tanto accelera, si preoccupa, invece deve stare sereno perchè dopo la sosta tornerà a fare gol, perchè troveremo una condizione migliore tutti e stasera lo hanno dimostrato tutti i ragazzi.”.

SPIEGAZIONE SEMPLICE - Ronaldo non ha ancora segnato, la spiegazione è semplice, viene controllato a vista da uno, due, tre giocatori e come avevamo detto la settimana scorsa, i compagni ne beneficiano, Allegri conferma: "Siccome è un ragazzo intelligente e capisce velocemente, si rende conto che... già nel secondo tempo ha avuto più possibilità, nel primo tempo, contro una squadra chiusa, lo raddoppiavano, lo triplicavano, quindi se ne mettono tre su di lui, qualcuno di noi è libero. In questo momento sta sfruttando questa cosa. Poi è anche vero che va cercato, nel primo movimento va trovato, quindi noi dobbiamo essere più bravi a cercarlo. Comunque nel campionato italiano diciamo che c'è molta più attenzione. Non diciamo che è meglio o è più difficile, c'è molta più attenzione a livello difensivo. Gli allenatori sono tutti preparati, lavorano, guardano e non ti concedono, non ti danno dei vantaggi. Quindi in questo campionato che tutti denigrano sicuramente è più difficile fare 40 gol. E' capitato credo a Higuain, ma è stato un anno particolare. Ma un capocannoniere si aggira intorno ai 26.-27. Poi comunque il capocannoniere del campionato italiano non ha mai vinto il campionato, quindi va bene così".
 
Infastidisce dover parlare sempre e soltanto di Ronaldo, alla fine se la Juventus vince anche senza  suoi gol è un bene perché prima o poi arriveranno e sarà tutto più semplice, l’importante e’ dimostrare che non si è Ronaldo dipendenti per vincere. 
 
Dal Sito Tuttojuve.com
 
 
 
MOLTO DA MIGLIORARE

Tre partite, nove punti, cinque di vantaggio sull'Inter e sulla Roma, minimo tre sul Milan, da vedere cosa fará il Napoli domani. La Juventus vince la sua seconda trasferta su un campo difficile, ma comunque di una neo promossa. La classifica e' molto buona, il gioco meno. tutto da migliorare ma c'è molto tempo per diventare di piu una squadra. Al momento Massimiliano Allegri deve lavorare ancora molto perchè al Tardini la squadra non ha fatto una grande partita, anzi, ha sofferto tanto soprattutto nelle ripartenze della squadra di D’Aversa. Gervinho, Di Gaudio e Inglese hanno impegnato molto Chiellini e Bonucci, costringendolo ad una dose di lavoro straordinario.
 
Il gol del Parma nasce ancora come a Verona da una lettura non precisa della difesa, un po’ di sfortuna sulla spizzata di Inglese che comunque anticipa i difensori bianconeri che poi si perdono Gervinho. Insomma, si poteva e doveva fare meglio nelle letture difensive e soprattutto concretizzare meglio le azioni create.
 
Manca, poi, l'intesa tra gli attaccanti, Mandzukic e Cristiano hanno dialogato ma al momento il portoghese gioca più da solo che per la squadra e nelle prossime settimane il problema andrà risolto. 
 
Dal Sito Tuttojuve.com


Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



Categorie News


 

facebook
http://jcmelegnano.net/news.php?item.148



 trofei.jpg
 
numero_soci_2017.png
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
tessera del tifoso.jpg
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web acquaviva7.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web antofore.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Paoletta.
Ora puoi tifare con noi!