News del 01.04.2018

Scritta da Elettrik79 il: domenica 01 aprile 2018 - 19:26 08 nella categoria: News in bianconero

L'analisi tattica della vittoria sul Milan
Game Review: come sono maturati i tre gol che hanno permesso di battere i rossoneri
 
Tre reti splendide, tre modi diversi di arrivare in porta, tutti accomunati però dalla qualità tecnica delle giocate. Analizziamo le azioni dei gol bianconeri contro il Milan.

IL COLPO DI PAULO
Quando la Juve alza il baricentro, il Milan sa chiudere bene gli spazi, ma l'aggressività dei bianconeri consente loro di recuperare palla subito. È il caso dell'azione che porta al gol di Dybala: il primo pallone calciato verso l'area parte dal piede di Chiellini, che arriva a pochi metri dall'area prima di effettuare il traversone respinto dalla difesa rossonera. È lo stesso Chiellini però ad arretrare prontamente e a toccare per Pjanic, dopo l'immediato recupero di Benatia. Una volta ricevuta palla, il bosniaco ha due opzioni per verticalizzare il gioco: si propongono infatti Khedira e Dybala, bravi ad occupare i pochi spazi concessi dalla difesa. Il passaggio arriva all'argentino, che è un fulmine nel controllare di destro e infilare di sinistro una rasoiata che, rimbalzando a pochi metri dalla porta, sorprende Donnarumma e si infila nell'angolino.

IL TUFFO DI JUAN
Dall'aggressività, o meglio, dalla determinazione nel voler recuperare palla nasce anche il secondo gol bianconero: Bentancur, che aveva perso il possesso proprio nella stessa azione, rientra fin nella propria metà campo e sradica il pallone a Calhanoglu. Quando la manovra si sposta dal lato opposto del campo, entra in gioco l'abilità di Douglas Costa nel saltare l'uomo. Il brasiliano ha ripetuto più volte il dribbling a rientrare nel corso della gara, sempre con identico successo. Questa volta però, invece di crossare, tocca di esterno per Khedira, ancora una volta presente in fase offensiva. Il cross del tedesco è una pennellata per Cuadrado, che per altro, aveva già partecipato all'azione, ricevendo proprio da Bentancur il primo tocco. Calhanoglu è rientrato, ma lascia troppo spazio al colombiano, che ha tutto il tempo di colpire con forza e di schiacciare il pallone sul palo lontano, prendendo in contro tempo Donnarumma.

LA RASOIATA DI SAMI
Douglas Costa dà il là anche al terzo gol dei bianconeri, con un'altra giocata di qualità eccelsa. Niente dribbling questa volta, ma astuzia e tecnica: prima attira su di sé Bonucci e Suso, poi trova uno spiraglio ridotto nel quale riesce comunque a infilare un passaggio rasoterra teso, preciso, perfetto, per Dybala. Intanto Khedira ha già capito quale potrà essere lo sviluppo dell'azione e si accentra, mentre la Joya porta via altri due uomini e libera lo spazio per l'inserimento del compagno, che serve con un'altra giocata da incorniciare. Altrettanto bravo è Khedira, che potrebbe venire chiuso da Kessie, Bonaventura e Calabria, ma anticipa tutti colpendo di prima intenzione e indirizzando sul primo palo. Anche in questo caso, Donnarumma è preso in contro tempo e può solo raccogliere il pallone dalla propria porta.

Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Pasqua in campo, Real nel mirino
Bianconeri al lavoro già questa mattina per preparare la gara di Champions contro le “merengues”
 
Dal Milan, al Real Madrid. Dalla soddisfazione per il successo contro i rossoneri, alla concentrazione per la sfida con le “merengues”. La Juventus ha trascorso così la Pasqua: recuperando dalle fatiche di sabato sera e focalizzandosi sul prossimo impegno, che già martedì la vedrà in campo all'Allianz Stadium, opposta a Cristiano Ronaldo e soci.

I bianconeri si sono ritrovati già questa mattina a Vinovo, poche ore dopo la gara contro il Milan. I giocatori che l'hanno vissuta sul campo, cui si sono uniti Alex Sandro e Bernardeschi, si sono limitati ad un lavoro di scarico, mentre il resto del gruppo si è dedicato ad esercizi di atletica e tecnica. Domani la preparazione del match di Champions entrerà nel vivo, con un nuovo allenamento in programma al pomeriggio.

Dal Sito Juventus.com
 
 
 
Juventus-Milan, le pagelle: Khedira, spunti da campione
Avvio lento, poi decide la partita con assist e gol da maestro. Douglas Costa spacca a sinistra (a cura di Sandro Bocchio)
 
BUFFON 6 Suso e Calhanoglu lo interpellano dalla distanza, lui risponde presente. Si arrende solo a Bonucci, per un gol subito dopo 959'. Ricomincia dicendo no alla punizione di Suso nel finale.

 BARZAGLI 6 Chiellini cade nel blocco di Silva, lui perde il tempo su Bonucci che inzucca in gol. Rimane l'unica sbavatura del match.

BENATIA 6 Andrè Silva è cliente docile, non deve dannarsi per annullarlo.

CHIELLINI 6 È l'uomo deputato alla marcatura di Bonucci sulle palle inattive, lo perde in un gioco di blocchi sull'angolo. Come per Barzagli, resta l'unica pecca del match.

LICHTSTEINER 4.5 Non vince un duello nella sfida col connazionale Rodriguez.
Douglas Costa (1' st) 6.5 Resta a destra finché non entra Cuadrado, poi va a sinistra iniziano i guai rossoneri. Dal suo piede parte l'azione del 3-1.

KHEDIRA 7 A chi lo critica per il passo, risponde col senso della posizione. Da mandare a memoria il modo in cui annulla l'opposizione di Calabria e pesca Cuadrado sul fronte opposto per il 2-1. Si regala la settima rete di stagione facendosi trovare libero in area: non segnava così dal 2009, a Stoccarda.

PJANIC 6 L'imbucata iniziale per l'1-0 di Dybala, poi viene sopraffatto dal dinamismo altrui. Impreciso anche sui calci da fermo.
Bentancur (31' st) 6 Dà il suo contributo nell'uno-due che stende il Milan.

MATUIDI 6 Meno dinamico e ordinato del solito.
Cuadrado (16' st) 7 Mancava dal 23 dicembre, rientrava dopo l'intervento per la pubalgia. Subito sull'amata corsia destra, dà l'impressione di essere ancora fuori fase. Smentita quando si fa trovare liberissimo per la capocciata del sorpasso.

ASAMOAH 6 Concede pochi spazi a Suso, imprecisioni da emendare nel controllo palla.

DYBALA 7 Prima occasione ed è subito gol, sfruttando la verticalizzazione di Pjanic per una conclusione velenosa dal limite: quinta rete nelle ultime sei gare. A lunghi tratti il più in palla della Juve, lucido nell'appoggio a Khedira per il 3-1.

HIGUAIN 6.5 La partita in attacco si risolve nella conclusione iniziale sventata da Donnarumma, quindi si sacrifica in un lavoro di interdizione iniziale sulla manovra milanista.

 ALL. ALLEGRI 7 Vince un altro match con i cambi, con Douglas Costa e Cuadrado che allargano il fronte offensivo mandando in crisi l'assetto del Milan. E anche Bentancur entra sull'1-1...

Dal Sito Tuttosport.com
 
 
 
Juventus, Khedira replica ai fischi: «Ora silenzio». E Buffon lo difende
Il tedesco si prende la sua rivincita sui social, mentre il capitano si schiera con lui e poi scherza anche sul gol di Bonucci: «Voleva restare in una foto con me, Barzagli e Chiellini»
 
TORINO - «Silenzio». Questa è la risposta di Sami Khedira sul suo profilo Twitter dopo il gol del 3-1 al Milan con cui in effetti ha "azzittito" i fischi che qualcuno gli ha rivolto al suo ingresso in campo nella ripresa e chi «diceva che non ero mai stato coinvolto in un'azione dal gol negli ultimi match». Una risposta social di certo meno importante di quella data sul campo, la più apprezzata dai tifosi della Juventus e dal suo tecnico Massimiliano Allegri.

CAPITAN BUFFON - Dopo il match con il Milan ha parlato anche il capitano Gigi Buffon«Vincere partite così significa che siamo stati bravi il giusto e cinici - ha detto il portiere ai microfoni di  “Serie A Live” in onda su Premium Sport -. Nonostante i tanti anni di vittorie, dimostriamo in campo di avere sempre la stessa fame, significa che siamo un grande gruppo. Questa vittoria può essere uno snodo importante, perché il Milan è una di quelle squadre che sta meglio, con Gattuso ha trovato grande compattezza e non ti regala niente. Devo fargli i complimenti, perché rispetto all’andata ho visto una squadra trasformata»Buffon fa poi rotta sulla Champions League«Il Real Madrid? Ci aspetta una grande sfida, esorto tutti gli juventini a sostenerci perché ne avremo bisogno: per una squadra come la nostra il sostegno è doveroso, per quello che ha fatto. Lo dico anche perché oggi ho sentito qualche fischio per Khedira e qualcuno per Benatia: anche grazie a loro la Juventus vince. Il pubblico stesso vince, o perde, con noi. Cosa ho pensato quando ho visto far gol Bonucci? È stato molto bravo, probabilmente voleva rimanere in una foto assieme a me, Chiellini Barzagli. Il mio futuro? Non c’è ancora nulla da aggiungere: io e il presidente siamo sintonizzati su un’idea, quando finiranno gli impegni di campo la esporremo a tutti».  

Dal Sito Tuttosport.com
 
 
 
Tra i fischi e i fiaschi, dall'uovo esce la sospresa Cuadrado. Sostenere di più, mugugnare meno
Una parte della tifoseria bianconera non si merita una squadra simile. Una parte del giornalismo italiano, non si merita tale qualifica.
 
Tra fischi e fiaschi, la vigilia di Pasqua ha portato in dote tre punti pesantissimi, ma anche la consapevolezza che il mondo del calcio sia sempre un po' più malato (come del resto la Società in generale). Ieri sera, all'Allianz Stadium, è andato in scena il film“Fischi per tutti”, esempio di surrealismo dei tempi moderni che ha dimostrato, purtroppo, come una parte della tifoseria bianconera abbia perso il contatto col proprio cervello e con la realtà. Non esiste fischiare un giocatore, una squadra, che da sei anni domina senza sosta in Italia, che ha raggiunto traguardi storici, che è in lotta su tre fronti per il raggiungimento di obiettivi prestigiosi. A quanto pare, più che del buco nell'ozono, bisognerebbe parlare dei buchi di certi cervelli malati e patologicamente in come irreversibile. Se volete fischiare, potete accomodarvi sugli spalti di stadi più o meno vicini, nei quali giocano squadre che da anni (ripetiamo anni) non solo non vincono nulla, ma che faticano anche a superare i confini del proprio campo d'allenamento. Ecco, lì, potete tranquillamente fischiare. Allo Stadium, per quanto possiate avere i palati fini, no. Nel calcio, come nella vita, gratitudine e rispetto, dovrebbero avere un significato. A quanto pare, non è così. Ormai, il tifosotto medio, quello che si annoia a vincere “solo” in Italia, quello stufo di vincere “solo” scudetti, ha il palato troppo fine per permettersi di aspettare la fine di una gara per giudicare la prestazione della propria squadra. Al primo errore inizia a storcere il naso e se la squadra non è in vantaggio di almeno tre reti al decimo minuto del primo tempo, comincia a rumoreggiare, dispensando consigli al mister (che non capisce nulla), ai giocatori (più o meno tutti scarsi) e ai vicini di posto. Lo stesso tifoso che, dopo aver fischiato Khedira e mugugnato per la sua mancata sostituzione, dopo l'assist e la rete del tedesco, si gira verso di te (che fai una fatica enorme a trattenerti dal non imbavagliarlo, impacchettarlo e spedirlo su Marte) e ti dice “L'ho sempre detto che Khedira è un campione!!!”. Ieri sera, però, ci sono stati altri fischi (e non solo), ovvero quelli a Bonucci. Ecco, i fischi ci possono stare, gli insulti, no. Anche perché, magari, gli stessi che hanno insultato l'ex bianconero, sono quelli che stigmatizzano lo stesso tipo di comportamento e atteggiamento dei tifosi del Napoli verso Higuain. Un po' di coerenza non farebbe male. Quello da stigmatizzare è invece l'atto delittuoso di chi ha assaltato il minibus dello staff del Milan. Nessuna giustificazione, nessun alibi: i responsabili devono essere puniti perché certi gesti devono essere severamente sanzionati. Punto e basta. Oltre ai fischi, ci sono anche i fiaschi, cioè quelli che devono aver bevuto certi giornalisti (o pseudo tali) che sono riusciti ad accusare il Sassuolo di comportamento antisportivo, solo per aver fatto il proprio dovere. Quindi, il concetto sarebbe questo: se giochi contro il Napoli dovresti farti da parte, probabilmente per il bene del campionato, del Paese, dell'Europa, del mondo intero, perché la grande bellezza possa trionfare. Il Sassuolo ha fatto né più, né meno, la partita che ha fatto la Spal contro la Juventus quindici giorni fa. Se non riesci a battere un avversario più debole di te, la colpa è solamente tua. Se ti piace vincere facile, gioca da solo. Curiosità: qualcuno di questi giornalisti aveva riportato la notizia della conferma della sentenza di primo grado nel procedimento Moggi/Facchetti Jr, ovvero che Giacinto Facchetti faceva lobbing con gli arbitri? Mannaggia, deve essere sfuggita praticamente a tutti, questa notizia. Stai a vedere, il caso....Tornando a bomba, martedì ci sarà la sfida importantissima contro il Real: riusciamo, almeno per una volta, a riproporre quell'effetto bolgia che sapeva rendere lo Stadium qualcosa di unico e meraviglioso? Tranquilli: cantare non fa male. Anzi, può avere addirittura effetti benefici per la salute e l'umore, a differenza dei mugugni e dei lamenti, che causano solamente mal di stomaco e stress.

Dal Sito Tuttojuve.com
 
 
 
COSÌ NON SI FA!

Così non va, ci riferiamo ai fischi di ieri dello Stadium che hanno irritato diversi calciatori, da Khedira, che ha spiegato poi le motivazioni del suo gesto, fino al discorso post gara di Buffon che ha esortato il popolo zebrato a stare vicino alla squadra, soprattutto in vista della battaglia di martedì che sarà una sfida senza appello in cui ci vorrà unite di intenti più che mai. Ha ragione Buffon dicendo che il pubblico paga il biglietto ed e' libero  di esprimere la propria opinione, ma ci vuole pazienza e quanto meno rispetto per un gruppo che anche in questa stagione sta regalando grandi soddisfazioni ai tifosi.Ingeneroso qualche fischio ieri che ha sicuramente infastidito i veterani che sanno benissimo che dentro le partite ci sono momenti e momenti e che non ci si può  abbattere quando alcune fasi della gara non vanno come si andrebbe.Ieri ci sono state diverse fasi in cui la Juve ha alternato momenti buoni ad altri meno ma sia il secondo che il terzo gol sono stati momenti di calcio-spettacolo. Godiamoci i momenti e soprattutto stiamo vicini alla squadra, più ora che mai.
 
Dal Sito Tuttojuve.com

Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



Categorie News


 

facebook
http://jcmelegnano.net/news.php?item.148



 trofei.jpg
 
numero_soci_2017.png
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
tessera del tifoso.jpg
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web acquaviva7.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web antofore.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Paoletta.
Ora puoi tifare con noi!