Juventus – Milan vista dal web

Scritta da nuccia_13 il: giovedì 26 aprile 2018 - 23:14 23 nella categoria: Commenti ai match

Ecco una selezione dei primi commenti a caldo, estratti al termine della partita da alcuni tra i principali siti web. Una panoramica che consentirà un rapido confronto tra le varie voci che si alzano dal “coro dei giornalisti” per giudicare la prestazione della nostra amata Juventus: più fatica che calcio spettacolo fino alla svolta vincente, l’impatto positivo dei cambi

azzeccati!


TUTTOSPORT.COM: Allegri al Cuadrado e la Juventus batte il Milan: +4 sul Napoli La Juventus batte il Milan 3-1 allo Stadium e mette una serie ipoteca sullo scudetto. La svolta con Cuadrado al 34' della ripresa: il colombiano insacca di testa dopo splendido passaggio di Khedira. Non giocava da tre mesi: è la mossa devastante di Allegri che in panchina trova sempre un tesoro. Poi ci pensa ancora Khedira nel finale a chiudere i conti portando a tre le reti. E dopo il pari del Napoli in casa del Sassuolo, ecco la risposta dei campioni d'Italia che vogliono il settimo titolo consecutivo. Una partita non semplice contro il Milan mai domo e a trazione anteriore. Il gol di Dybala in avvio sembra mettere in discesa la gara per i bianconeri, ma l'ex Bonucci di testa riporta  il risultato in parità, subissato dagli improperi di quelli che un tempo erano i suoi tifosi. Dopo la traversa di Calhanoglu e altri brividi sparsi, come detto, la musica cambia con l'ingresso di Cuadrado che segue quello di Douglas Costa. Con le due saette sudamericane la Juve mette le ali e diventa imprendibile per il Diavolo. Onore a Gattuso e ai suoi, ma vince la squadra più forte, che trova sempre dentro di sé le risorse per imporsi. E il suo allenatore sa come si cambia l'inerzia del match. Ora testa al Real Madrid per l'andata dei quarti di Champions. Contro gli spagnoli mancherà lo squalificato Pjanic, ma Allegri sa come motivare il gruppo. Anche chi solitamente siede in panchina. E' il valore aggiunto di questa Juventus...

CORRIEREDELLOSPORT.IT: Juventus-Milan 3-1: Allegri a +4 sul Napoli Fuori da tre mesi, non al meglio dopo l’intervento per la pubalgia e messo dentro (non senza alcun rischio) da Allegri sull’1-1. Cuadrado ripaga il suo allenatore con il gol della vittoria al Milan, quello del 2-1, che pesa come un macigno alla luce di quanto fatto in giornata dal Napoli. La Juventus ne fa 3, portandosi a +4 sulla squadra di Sarri in attesa della contesa finale di giorno 22. Dybala apre la festa della serata (8’): sfrutta il rimbalzo che sorprende Donnarumma e invia un bel messaggio a Sampaoli tralasciando le spunte blu di WhatsApp: sono qui, in Russia vengo pure io e non per fare una gita. Il momentaneo pari non può che essere di Bonucci, che esulta ‘sciacquandosi la bocca’ mentre il tris finale è di Khedira, autore anche dell’assist per la rete del colombiano.

GAZZETTA.IT: Juventus-Milan 3-1: Dybala, Cuadrado e Khedira in gol, non basta Bonucci a Gattuso Le grandi partite nascono dalle grandi storie. Juve-Milan è sempre un partitone perché ne hai tantissime da raccontare ogni volta. L’anno scorso il mani di De Sciglio al 95’. Quest’anno sembra che sia Leo Bonucci, che segna a Buffon tra Barzagli e Chiellini, a scrivere la vicenda dell’anno. Ma ecco che sbuca Juan Cuadrado. Il colombiano, ultima partita il 23 dicembre, strappa la convocazione all’ultimo secondo. E indirizza la partita col colpo di testa, non proprio la specialità della casa, che apre le porte al 3-1 finale.

SPORTMEDIASET.IT: Juventus-Milan 3-1: bianconeri a +4 sul Napoli Vincere soffrendo forse è ancora più bello perché i tre punti assumono connotati sudati, voluti e strappati con la forza. La Juventus non sbaglia un colpo e pur facendo più fatica del previsto contro un ottimo Milan per un'ora abbondante di gioco, non si è lasciata sfuggire l'occasione di scappare a +4 sul Napoli e vivere con più serenità il doppio confronto col Real Madrid in Champions. Un 3-1 forse non troppo veritiero per quanto visto sul campo, con il più classico dei gol dell'ex siglato da Bonucci a infrangere l'imbattibilità nel 2018 di Buffon e la traversa di Çalhanoglu a fare da spartiacque tra quello che non è stato per i rossoneri ed è invece accaduto, ancora una volta, per gli uomini di Allegri. La differenza tra le due squadre, semmai, sta proprio lì: nella capacità di saper soffrire e colpire nel momento in cui l'avversario mostra il fianco, ancora dopo settanta minuti di gioco.

SPORT.SKY.IT: Juventus-Milan 3-1, decisivo Cuadrado. In gol anche Dybala, Khedira e l'ex Bonucci C'è una testolina riccioluta a sbucare a sorpresa dall'uovo di Pasqua di Allegri. Un'impressione letale sul pallone e sul campionato, quando al termine della contesa mancavano solo dieci minuti e tutto lasciava presagire a una festività interlocutoria. E' quella arruffata e quasi inattesa di Cuadrado, che nel momento del maggior bisogno bianconero torna in campo dopo oltri tre mesi e infila Donnarumma, stravolgendo tutto il senso di una stagione proprio nella serata forse meno proprizia. Perché la Juve vince ancora e supera 3-1 il Milan, distaccando di 4 punti il Napoli fermato sull'1-1 dal Sassuolo nel pomeriggio del Mapei, ma forse mai come nella partita dello Stadium aveva meritato di non farlo. Ma, si sa, il calcio è soprattutto gioco di dettagli e controsensi e così può capitare che una squadra forte, anzi la più forte, anche in una gara piena di difficoltà causate da un avversario in clamorosa crescita e dalla debordante personalità propria del proprio allenatore, trovi il guizzo dei suoi campioni e risolva come meglio non poteva il bandolo di una matassa che stava per imbrogliare ancora il discorso scudetto. Che, invece, da questa sera, soprattutto per la mazzata al morale degli azzurri e l'incremento di autostima nei bianconeri decretata dal modo in cui la Juve ha vinto la sua gara, sembra aver preso una direzione ben precisa. Quella di sempre, almeno negli ultimi 6 anni.

RAISPORT.IT: Tris Juve, Milan ko All'Allianz Stadium finisce 3-1 il big match della 30/esima giornata di campionato, che regala ai bianconeri tre punti importantissimi nella corsa scudetto. Alla squadra di Gattuso va il merito di avere rimontato lo svantaggio iniziale e di avere tenuto la partita aperta fino a pochi minuti dalla fine. Poi i cambi di Allegri, le giocate dei singoli e il cinismo da prima della classe hanno fatto la differenza.  Se non è la parola fine, per il campionato, poco ci manca. I punti a disposizione sono ancora tanti, ma il risultato di questa sera lascia pochi dubbi sulla superiorità della Juventus. I campioni d'Italia hanno sofferto a lunghi tratti la squadra di Gattuso, che ad un certo punto è sembrata persino poter vincerela partita. Ma, come dice spesso Allegri, le partite durano cento minuti e alla distanza sono venuti fuori i padroni dicasa.

EUROSPORT.IT: Balzo Juventus: batte il Milan per 3-1 e vola a +4 sul Napoli Se sia o no l'allungo decisivo, saranno le prossime settimane a dirlo. Di certo, la vittoria che la Juventus ottiene sul Milan è di quelle che hanno un peso specifico non elevato, ma elevatissimo. Un 3-1 che arriva al termine di un match sofferto, equilibrato, vibrante, in cui la squadra di Gattuso conferma anche sul campo della capolista di essere lontana parente – in positivo – dell'accozzaglia di nomi di inizio stagione, mentre quella di Allegri mostra a tutti di saper fare solo una cosa: vincere. Anche in serate così, in cui la trama pare quella di un film: a segnare il momentaneo 1-1 per il Milan è infatti Leonardo Bonucci, il grande ex, fischiato e insultato per tutta la partita e capace di prendersi una significativa, anche se momentanea, rivincita. Gli altri protagonisti sono tutti bianconeri, a partire da Juan Cuadrado e Sami Khedira: l'autore del 2-1, ai primi minuti in campo nel 2018, rientrava in campo dopo più di tre mesi, mentre il tedesco è capace di riscattare una prestazione anonima con un assist al bacio e il gol che chiude la partita. Storie all'interno della storia principale: quella della lotta scudetto, che, complice il pareggio imposto dal Sassuolo al Napoli, pare colorarsi per il settimo anno consecutivo di bianco e nero.

GOAL.COM: Juventus-Milan 3-1: Tris pesante, i bianconeri volano a +4 La base di partenza è una sola: il calcio è strano. Il  Milan, profondendo personalità e qualità, sfoggia all'Allianz Stadium una prova solida e confortante, che tuttavia non sfocia in punti. Poi c'è Bonucci, da idolo a incubo. Poi c'è soprattutto la  Juventus, che sfrutta il mezzo passo falso del Napoli e che verosimilmente compie un passo decisivo verso lo scudetto. Non una Vecchia Signora brillante, a tratti persino eccessivamente confusionaria. Ma dannatamente efficace. Così, solitamente, si vincono i titoli.

CORRIERE.IT: Juventus-Milan 3-1: Bonucci fa paura agli ex, poi i cinici Cuadrado e Khedira fanno +4 Juve-Milan sembra un po’ lo spot di un colluttorio, tra l’immancabile gol dell’ex Bonucci, che si frulla il dito attorno alla faccia con la sua esultanza e i cori di scherno dei tifosi juventini («Sciacquati la bocca»). Ma il sorriso a 32 denti è sempre e solo quello della Juventus, irrigidita per lunghi tratti come se fosse sulla poltrona del dentista e alla fine leggera e felice: ci pensano le ali di riserva Douglas Costa e soprattutto Cuadrado, autore del gol del fondamentale 2-1, a farla volare di nuovo a 4 punti sul Napoli, fermato sul pareggio dal Sassuolo.

QUOTIDIANO.NET: Juventus-Milan 3-1, La Signora stende il Diavolo e stacca Sarri Tre punti che sanno di Scudetto. E' ancora presto per mandare i titoli di coda alla lotta per il Tricolore, ma è innegabile che la vittoria della Juventus ai danni del Milan suoni tanto di passo decisivo. All'Allianz Stadium finisce 3 a 1, dopo una gara equilibrata ed emozionante, che entrambe le contendenti avrebbero potuto portarsi a casa. Ma alla fine la Signora impone di nuovo la sua legge, grazie al coraggio di Allegri, che nella ripresa lancia contemporaneamente Douglas Costa e Cuadrado, per dare smalto a una squadra, quella bianconera, passata in vantaggio subito con il gioiello di Dybala e poi ripresa da Bonucci, autore del più classico dei gol degli ex. Nella seconda frazione, con il risultato appeso a un filo, Cuadrado e Khedira consegnano il +4 sul Napoli alla capolista. Che sia la fuga buona?
 
 



Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



facebook




 trofei.jpg
 
numero_soci_2017.png
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
tessera del tifoso.jpg
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web acquaviva7.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web antofore.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Paoletta.
Ora puoi tifare con noi!