Sarri -Mancini Storia “d’amore e di coltelli”

Scritta da Domenico il: mercoledì 10 febbraio 2016 - 08:37 19 nella categoria: L'opinione degli "altri"

Ogni volta che mi ripropongo di occuparmi di cose piu` serie, scrivere finalmente qualcosa che mi soddisfi nel profondo, non le solite cazzate di calcio e di costume, ne succede una che mi distoglie da questa mia missione, ma che dico il reale scopo della mia esistenza, per occuparmi di

cose triviali.

Forse e` perche` queste son piu` divertenti,  sono leggere e non si vive di sola serieta`, fustigandosi e dandosi sistematicamente sonore mazzate sugli zebedei. Andiamo allora con la “scandalosa” vicenda del San Paolo, lo screzio tra Sarri e Mancini in coppa Italia.

Gia` a vederli vicini questi due, fanno sorridere: l’uno un omaccione in tuta da ginnastica,  irsuto con barba ispida, incazzato non si capisce bene per cosa, evidentemente in crisi da nicotina (e` fumatore incallito e in campo e` vietato) con i nervi quindi ancora piu` a fior di pelle perche` sta perdendo la prima partita vera, decisiva e senza appello da quando allena una squadra importante e, cosa piu` grave , “si sta fumando addosso”. L’altro piu` minuto e aggraziato, ben vestito con quei suoi cappottini alla moda e l’immancabile sciarpetta di cashmere. E,  il ciuffo dei capelli, sapientemente tenuti lunghi, lasciato sbarazzino al vento.

Roba da Checco Zalone, il “grande sociologo” che con i suoi film vuol trasmetterci l’idea, lo stereotipo degli italiani dei nostri tempi con tutta una serie di film e perle di saggezza che con grande piacere mi perdo.

Due mondi diversi, due esperienze opposte a contatto , e` chiaro come non si piacciano e probabilmente non andranno mai d’accordo. L’omaccione e` un figlio della classe operaia e ha un passato da impiegato,  ha fatto tutta la gavetta partendo dal basso, gradino dopo gradino, senza che nessuno gli abbia regalato niente. Roberto Mancini e` invece un predestinato, e per questo le tappe le ha bruciate tutte: grande talento da calciatore, a 16 anni poco piu` gia `giocava con profitto in serie A. Come Allenatore viene messo su una panchina importante quando ancora non ne avrebbe i titoli (il patentino) tra le critiche  e rimostranze dei nuovi colleghi piu` navigati . Da allora ha sempre piu` o meno allenato ad alti livelli.

L’uno sanguigno con una miscela pericolosa di toscanita` e napoletanita`, l’altro piu` elegante ma di certo non le manda a dire (non lo faceva neanche da calciatore quando era un vero loquace rompiscatole). Insomma se Sarri e` rustico quest’altro non e’ un’educanda, tutt’altro.

Dicevo, chiaro che fiutandosi non si sarebbero fatti simpatia, anche se Mancini in passato ha espresso apprezzamento per il lavoro del collega. Da qui a quello che e` successo e giustificarlo ce ne corre.

Fatemi dire, tanto si sa che sono interista ma come qualcuno mi ricorda (e gliene sono grato) non appartengo a un certo pensiero omologato per cui parteggio per uno del mio clan ciecamente e pure se si comporta da stronzo. Di stronzi e di gente inappropriata  la nostra parrocchia e` piena e come espresso in altri articoli,  da vero razzista trasversale, diversamente intollerante, per costoro ho poca sopportazione, interisti o meno.

Mi pongo quindi su questa storia in modo equidistante e dico pure che Sarri calcisticamente lo stimo e mi piace molto come tecnico. Le sue squadre giocano benissimo, un calcio moderno aggressivo e verticale.

Aggiungo inoltre per arrivare al punto che mi dispiace molto che una persona che viene descritta come di eccellente cultura come Sarri, uno dei pochi non lobotomizzati e ignoranti che circolano nel mondo della pedata, abbia avuto un’uscita cosi’ infelice.

Articolo meglio il concetto, a questo qui gli si e` chiusa la vena e ha esternato in modo totalmente fuori luogo ma questo sarebbe il meno. Il problema sorge nel momento in cui, riflettendoci, si capisce che non ha fatto altro che esprimere quanto pensa e rendere probabilmente pubblica l’etichetta che aveva gia` messo addosso al dirimpettaio elegantone.

Una sorta di abito che fa il monaco, se uno si veste in modo ricercato e ha una collezione di sciarpe che sfoggia ad ogni occasione e` Gay (o si veste da gay e non da uomo che poi  sarebbe quello colla tuta che puzza di sudore perche` “L’omo deve da puzza’).

Sarri  poi esprime questa sua valutazione all’interessato non per l’appunto dandogli del Gay (che significa good as you, cioe` uno che e` buono e valido quanto un eterosessuale) ma dandogli il tenore dell’insulto pesante, Frocio e Finocchio, dando quindi una connotazione fortemente dispregiativa dell’appartenere ad una certa categoria.  E peggio, non e ` la prima volta che incorre in questo tipo di espressioni, il che avvalora l’idea che i Gay non gli vadano a genio (aldila` di quello che invece dichiara).

Se vogliamo (e noi vogliamo)  e`  ben piu` preoccupante del  fatto ovvio che non gli piaccia Mancini e come si veste (gia` in passato etichettato come fighetto con il fazzolettino nel taschino da Ibra. Fighetto, non Finocchio…).

Insomma un bel tonfo per un personaggio ormai famoso e sotto i riflettori che dovrebbe capire che non e` piu` nella posizione di esternare in certi termini. Non vivo sulle nuvole e` dico che e` certamente padrone nel suo privato di non farsi piacere una categoria di persone, a me ormai non piace quasi nulla e nessuno, figurarsi. Non puo` pero`  piu` parlare senza filtro perche` deontologicamente non si fa e non e` giustificabile con la nota ruspantezza del toscano o del napolateno.

Sempre sullo stesso tenore, analogamente, la dovrebbe anche piantare con altre frasette sibilline del tipo che per avere i favori degli arbitri si debba avere la maglia a strisce, quand’anche fosse vero anche questo lui non lo dovrebbe dire e` una questione di opportunita`.

Sia con questa affermazione che con quelle sui Gay  la cosa pessima e` che puo` aizzare le quantita` inenarrabili di imbecilli che ci sono in giro, che aspettano solo l’occasione e il pretesto.

Una bella giacca e una cravatta ogni tanto poi non guasterebbero.  E` una battuta per dire che certa ruvidezza e` parte del personaggio si,  ma la deve modulare.

Veniamo all’altro signore, Mancini che non difendo affatto. Come detto non e` un’educanda, e` un navigato comunicatore (a differenza di Sarri) che non ha avuto neanche bisogno di pensare a come girare la vicenda a proprio favore, gettando discredito su Sarri in un evidente tentativo di destabilizzare gli ottimi equilibri di un diretto concorrente. Parlo dell’allenatore partenopeo e del Napoli.

Parliamoci chiaro, una vicenda che  e` avvenuta in presenza e sotto gli occhi di un commissario di gara si sarebbe potuta risolvere semplicemente non commentando l’episodio e lasciando fiduciosi che la faccenda facesse il suo corso disciplinare attraverso i verbali di gara. Invece no, in un mondo, quello del calcio, in cui normalmente si tende a non far trapelare le cose, Mancini e` andato in piazza e ha urlato ai quattro venti di essere stato bollato come finocchio da un sessantenne verbalmente incontinente.

Direi che l’intento di non far passare sotto silenzio l’accaduto e` evidente ma non credo che questo sia per sollevare il “velo di Maya” dal mondo pallonaro  e tantomeno  che sia per combattere la sacrosanta battaglia della comunita` Gay, quanto invece per crocifiggere un antagonista. Niente di cosi` etico dunque, peggio ancora se lo ha fatto per amor proprio e per un problema di lesa maesta`, perche` si e` sentito offeso. Concludo su Mancini con una sottolineatura cinica dicendo che poi, non e` neanche detto che questa boutade gli porti  dei vantaggi, a lui e all’Inter, potrebbe per paradosso trovarsi nella situazione di essersi messi tutto l’omertoso sistema calcio contro, avendo violato una regola non detta di quel sistema, ovvero che i panni sporchi se li lavano tra loro. Vedremo.



Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



facebook
http://jcmelegnano.net/news.php?item.148



trofei_2019.jpg
 
Numero_soci_2019.jpg
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
Juventus_Card.png
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


RozziEugenio16
Ciao!!

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

fabiettto
sono residente in Puglia... Posso iscrivermi regolarmente al club?

rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!