Leonetti: "la Juve Ruggisce con Allegri ed il nuovo modulo..."

Scritta da Direttivo il: giovedì 13 novembre 2014 - 07:10 29 nella categoria: Il ruggito di Leonetti

Le orde di richieste che ci pervengono da centinaia e centinaia di tifosi della Juventus che smaniano per leggere l'opinione di Franco Leonetti, scrittore e giornalista dal cuore bianconero, ci spingono a ricercare le esclusivissime

interviste o pezzi che Leonetti stesso rilascia in esclusiva a siti specializzati in affari di Juve. Ecco quanto scritto da Leonatti in esclusiva sul sito Juveradionews: "Ci sono eventi che solcano il destino e spingono a mutamenti. Nella vita come nel calcio. La sconfitta immeritata dei bianconeri a Genova, contro i rossoblù, il pareggio in trasferta contro il Sassuolo, e soprattutto la brutta caduta in Champions di Atene, contro i biancorossi del Pireo, hanno accelerato gli avvenimenti e hanno instillato in Mister Allegri il bisogno di cambiare, di rivedere il modulo di gioco della sua Juventus. Sia in Europa che in campionato. Quindi stop alla lunga scia vincente del 3-5-2 di contiana memoria, e via con un nuovo ed inedito schema tattico per le maglie della Vecchia Signora. Sarà un caso, ma con questa nuova modalità di affrontare il campo ed aggredire gli spazi, la Juve ha raccolto due brillantissime vittorie, quella fondamentale per il prosieguo in Champions contro l’Olympiakos allo Stadium, sofferta ma meritatissima per carattere, reattività, fame e dominio del prato, e quella più che tennistica perpetrata ai danni del malcapitato Parma, guidato da un irriconoscibile Donadoni. La nuova veste strategica di Allegri funziona, si è rivista una squadra padrona del campo, rivitalizzata nei movimenti e negli istanti topici dei match. Certo, è presto per affermarlo, e due partite non sono un test numerico assoluto, ma la Juve è ritornata a fare paura agli avversari e a dominare. Benefici del nuovo modulo. La difesa a 4 è certamente più coperta, anche se Allegri difendeva già a 4 in alcuni frangenti con il vecchio abito tattico, il centrocampo si è giovato di questo nuovo sistema di stare in campo e si sono rivisti gli inserimenti dei centrocampisti verso la rete, che per un bel lasso di tempo parevano essersi offuscati, ma soprattutto il pacchetto avanzato gode di nuova linfa. Gli attaccanti hanno la possibilità di ricevere parecchi palloni dalle fasce, di attuare più movimenti, di uscire e lasciar spazio alle incursioni dei centrocampisti, avvalendosi, cosa non da poco, di una presenza in più per dialogare e offendere, sia che venga schierato un 4-3-1-2 come in Champions, sia con il classico “albero di natale”, che Allegri usava spesso a Milano, messo in campo contro il Parma in campionato. La variante potrebbe essere anche un 4-3-3 puro, sta di fatto che qualsiasi soluzione possa venir impiegata, la sensazione è nettamente positiva e fornisce la percezione di un nitido implemento delle bocche di fuoco là davanti. Mettiamoci poi il fattore che, questa nuova divisa tattica, esalta la qualità dei grandi interpreti: Pirlo, Pogba, Tevez, Morata, e il gioco è fatto. Chiaro che un nuovo modello non fornisce, a prescindere, e in esclusiva, bel gioco e risultati certi, ma alla Juventus di questo momento di stagione, sembra funzionare e anche molto bene. Max Allegri, in attesa di recuperare infortunati e lungodegenti, ha tutte le possibilità di sperimentare e di vagliare la forma dei suoi, compresi coloro i quali hanno giocato di meno: confronti le prove fornite dai vari Romulo, Padoin, Pereyra, Coman, da tenere a mente per eventuali migliorie, alternative e impieghi adatti al singolo frangente. C’è anche la possibilità, certamente non in tutti i match ma forse in qualche occasione, di poter osservare un tridente puro composto da Carlitos Tevez, Nando Llorente e Alvaro Morata, in questo caso però, servirebbe una mediana da battaglia che potrebbe escludere Andrea Pirlo. E’ un’ipotesi, non certamente un diktat per il Mister. Sta di fatto, che al netto di tutte le considerazioni, questo nuovo modo di stare in campo ha convinto, e la mano di Allegri si ravvisa in maniera inequivocabile. Dopo la sosta giungerà un trittico importante, un nuovo snodo della stagione bianconera, Lazio all’Olimpico, Malmoe in Svezia, sfida da vincere assolutamente, e derby della Mole. Le annate passano attraverso crocevia di questo tenore. Avanti così Juventus, il vento in poppa è anche figlio di un modulo moderno e convincente, con la speranza che si riveli sempre più vincente." Franco Leonetti



Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



facebook




trofei_2019.jpg
 
Numero_soci_2019.jpg
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
Juventus_Card.png
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web acquaviva7.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web antofore.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Paoletta.
Ora puoi tifare con noi!