E`…come l’anno scorso?

Scritta da Domenico il: giovedì 14 agosto 2014 - 07:15 45 nella categoria: L'opinione degli "altri"

Caldo di Agosto, finalmente, e le amichevoli. Non sono d’accordo con quelli che dicono che non contano, per me il buongiorno si vede dal mattino. Queste partite, se sostenute con avversari credibili, danno il senso del progetto di squadra in essere.

Non c’entra nulla se si vince o perde, su questo si, sono d’accordo, e neanche quanti titolari giochino o manchino. Conta la verifica delle idee, solo quelle, poi i giocatori di maggior qualita`, i titolari le realizzeranno certo meglio dei rincalzi.
 
Proprio questa cartina di tornasole, quella delle idee e del progetto di gioco, purtroppo fa registrare gli stessi problemi dello scorso anno. Insoluti e non mi aspettavo altro, vista la conferma alla guida di un signore che ha poco da aggiungere a quanto gia` visto; assolutamente non da Inter se non in uno dei momenti piu` bassi della nostra storia.
 
A costui si e` ritenuto di dover prolungare il contratto di un altro anno e non se ne coglie il perche`. Se e` cosi` di personalita` e sicuro dei suoi mezzi poteva benissimo lavorare con la squadra essendo in scadenza, piuttosto che mettere al sicuro malloppo e posizione, consolidando uno status che ad altro non serve se non garantirgli credibilita` e rispetto da parte dei calciatori (sarebbe come dire: “guardate che questo rimane un altro anno per cui niente fronda”).
 
Anche nelle amichevoli, sino ad oggi, dove solo il risultato e` stato talvolta accettabile (ed ho detto che oggi quello non conta, lo ribadisco), si e` visto lo stesso inquietante canovaccio della scorsa stagione: orrida difesa di partenza con tre stopper (eventualmente cambiata in improbabile quattro in corsa), immediatamente in crisi la prima volta che viene affrontata in velocita` e palla a terra. Terzinacci prestati a fare l’ala, centrocampo di bassa qualita` se non si accende il baby croato, manovra prevedibile e movimenti offensivi inesistenti. Una stitichezza calcistica, insomma.
 
Una squadra che diventa lunghissima in campo non appena si prova a far qualcosa di diverso, offrendo il fianco ai palleggiatori avversari ed alle ripartenze.
 
Modulo antieuropeo (e questo si sapeva) ed in un momento di congiuntura ci potrebbe anche stare (anche Van Gaal lo applica, piu` o meno simile, ma quanto a cultura calcistica ce ne corre).
 
Le difficolta`, la noia di guardare questa squadra, sono esattamente le stesse della scorsa stagione e se non arriva un ordine di scuderia il livornese difficilmente fara` qualcosa di diverso, ammesso che ne sia capace. Storicamente poi, non ha mai dato la sensazione di poter gestire le due competizioni adeguatamente. Tutto un programma.
 
Le poche cose positive si vedono quando si sta compatti lasciando agli altri la responsabilita` di produrre gioco e si puo` provare a ripartire. Immagino quindi che a San Siro contro quelli che si chiudono avremo immense difficolta` (come l’anno scorso, repetita juvant) e se qualcosa di buono capitera` sara` o fuori casa o con avversari che tentano di imporsi. Bravi insomma quando si tratta di non far giocare gli altri, e neanche sempre.
 
Da un punto di vista della rosa si e` avviato un nuovo ciclo rinunciando ai vecchi Asasados ma mi pare che una nuova generazione di ”grigliatori” e con meno qualita` si stia affacciando da noi. Almeno i vecchi dopo tante peripezie avevano imparato a vincere. Questi, tutto da vedere.
 
Come innesti si e` preso quel che si poteva arrivare a prendere e si e` cercato (ahi noi) di seguire le indicazioni dal gran maestro (del caciucco) livornese. Ricordate che parliamo di uno che avrebbe voluto Luis Gustavo, che abbiamo visto ai mondiali quale zappa sia. O anche Berhami, peggio ancora. Se poi e` vero come dice De laurentis (sinora non smentito) che ha pure osteggiato l’arrivo di Verratti a Napoli, sulla competenza calcistica siamo all’anticristo, urge l’esorcista.
 
Dicevamo, abbiam preso una ex promessa francese dal carattere difficile e vari chili da smaltire, un difensore serbo vecchio, lento e plurinfortunato, un playboy argentino di talento ma fumantino (incompatibile con Icardi checche` se ne dica, e ne ritardera` l’eplosione se come penso Mazzarrone fara` giocare Pablo e non Mauro). Poi, i due che mi piacciono, comunque scommesse: un pitbull cileno, duttile e tattico, qualsiasi allenatore uno cosi` in rosa lo vorrebbe; e Dodo`, che rischia di fare la muffa in panchina pur essendo meglio del Divino Jonny e del Jappo messi insieme.
 
Abbiamo sul groppone ed a libro paga ancora diversa gente improponibile che dubito riusciremo a smerciare e questo frena l’arrivo di qualcuno che davvero faccia la differenza. Unica consolazione, il campionatuccio italiano sempre piu` di basso profilo che qualche spiraglio potrebbe consentirlo. Allo scudetto per carita`, neanche a pensarci: Juve e Roma favorite, di altra categoria, anche per gli acquisti fatti a puntellare. Certo, ognuna con delle verifiche da fare: Allegri al posto di Conte e oggi non sappiamo se cederanno Vidal, la Roma con le coppe e capire se riesce a tenere Benatia. Comunque restano una spanna sopra.
 
Il Napoli ha piu` qualita` di noi ed aspettiamo di vedere qualche acquisto, che pure faranno. Comunque tre piu` forti a bocce ferme sono pure troppe, bastano e avanzano. Ce la giochiamo con la Viola se vende Cuadrado e la Lazio (che ha preso un paio di buoni giocatori ed un allenatore bravo) e Milan, che qualcosa fara` prima della fine del mercato.
 
Se tutto va da logica, competiamo come l’anno scorso (ancora…) per una posizione dal quarto al settimo posto, poche illusioni. Per far meglio ci vuole qualcuno davanti che si suicidi ed allora non e` peccato sognare in grande. E non dovrebbe essere difficile poi far piu` dei 60 punticini dello scorso anno e dei 59 di quello prima. Noi, i mazzarrizzati, comunque siamo squadra fisica, e storicamente le squadre fisiche van bene nel campionatuccio graciluccio nostro.
 
Insomma, ci vuole una favorevole congiunzione astrale, che tutte le condizioni si realizzino e facendo il massimo punteremo a qualcosa oltre i nostri limiti, il terzo posto.Altrimenti , sara` come l’anno scorso (piu` o meno) e prepariamoci degli stupefacenti per star svegli durante le partite.



Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



facebook




trofei_2019.jpg
 
Numero_soci_2019.jpg
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
Juventus_Card.png
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


RozziEugenio16
Ciao!!

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

fabiettto
sono residente in Puglia... Posso iscrivermi regolarmente al club?

rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!