ESCLUSIVA - Intervista a Luca Marotta, uno dei maggiori esperti italiani di bilanci e di finanza applicata al calcio (parte seconda)

Scritta da Zibi67 il: sabato 23 marzo 2013 - 10:55 36 nella categoria: Le "esclusive"

Dopo aver affrontato, con uno dei maggiori esperti italiani di bilanci delle società di calcio, le questioni finanziarie (ma non solo) relative alla Juventus, passiamo ad affrontare, con il Dott. Luca Marotta, identiche problematiche riferite alle altre società (in particolare le due milanesi) e ad approfittare per chiedere alcuni giudizi in merito ad uno degli argomenti

che verranno sviscerati maggiormente nel prossimo futuro: il Fair Play Finanziario.
 
Lasciamo ora la Juventus e passiamo all’Inter. Leggendo le sue analisi sui bilanci degli scorsi anni la situazione sembrerebbe essere preoccupante: lei cosa ne pensa?
Per l’Inter confermo la situazione preoccupante: sicuramente per il 2011/12 si farà ricorso all'esclusione dei salari contrattualizzati al 01/06/2010 (cosiddetta “clausola Paolillo”) e di conseguenza si potrebbe azzerare la perdita (se gli ingaggi fossero 80 milioni come molto probabile). Per il 2012/13 hanno detto che registreranno 40 milioni in meno di costo del personale, mentre gli ammortamenti resteranno pari a 60 milioni. Ci sono due incognite: i ricavi Champions 2011/12 pari € 31.569.000 che saranno sostituiti dall'Europa League (- 20 milioni come minimo). Le plusvalenze 2011/12 pari a € 44.369.200 saranno confermate? Per il 2013/14 prevedo il venir meno, oltre che di Snejder ceduto quest’anno, anche di Milito, in tutto 22 milioni di costi in meno. A questo punto diventa fondamentale la partecipazione alla Champions 2013/14 ed il secondo posto nel 2012/13.

La situazione da lei esposta è molto critica, malgrado la certa applicazione della “clausola Paolillo” sul bilancio 2011 – 2012: secondo lei la società nerazzurra riuscirà a rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario l'anno prossimo?
Come detto la situazione è preoccupante, ma se non dovesse farcela con la clausola stipendi al 01/06/2010, può fare ricorso ad un'altra clausola che possiamo chiamare del "risanamento" e/o "piano di rientro", cioè può dimostrare che sta prendendo seri provvedimenti per il riequilibrio, vedasi Snejder e ultimamente si vocifera anche di Milito. Al limite riceverà un'ammonizione.

E’ di questi giorni l’indiscrezione secondo la quale la semestrale dell’Inter ha rivelato una perdita di 60 milioni. Perché non ha pubblicato un articolo specifico su questo?
Non è stato pubblicato nulla in quanto non è possibile reperirla perché non c’è obbligo di deposito.

Ci può spiegare perché non c’è l’obbligo di deposito?
Non è una società quotata in borsa. E le società di capitale non quotate depositano solo il bilancio annuale.

Può anticiparci una previsione per la chiusura dell’esercizio?
Dalle mie previsioni il bilancio annuale dovrebbe chiudersi con una perdita di circa 80 milioni a cui probabilmente dovranno essere sommate, se effettivamente corrisposte, le buone uscite di Maicon, Julio Cesar e Lucio in occasione delle loro rescissioni dei contratti.

Dopo aver sviscerato le problematiche dell’Inter e prima di passare brevemente al Fair Play Finanziario potrebbe farci una breve panoramica dello stato di salute (o di malattia) del calcio italiano in generale e in particolare delle altre big con un’ulteriore occhio di riguardo per l’altra squadra di Milano, protagonista in estate di una smobilitazione tecnica senza precedenti?
Il Milan chiude il bilancio al 31 dicembre. Pertanto lo si potrà avere a disposizione decorsi almeno 120 giorni. Dalle prime anticipazioni si parla di un bilancio risanato, grazie alle plusvalenze di Thiago Silva e al venir meno nel secondo semestre dello stipendio di Ibra e di tutti quei giocatori per i quali non è stato rinnovato il contratto come Gattuso, Zambrotta e altri. Il beneficio sul costo del personale avrà un maggior peso nel 2013.

A proposito del Milan ritiene sostenibile l’acquisto di Balotelli sulla base dei dati di bilancio in suo possesso?
La cessione di Balotelli sembra si stata finanziata in gran parte dalla cessione di Pato, almeno per il 75%. La vendita di Robinho avrebbe completato il finanziamento con un cash a disposizione. Bisognerebbe elogiare Galliani se, come sembra, ha venduto Pato in 3 rate annuali e acquistato Balotelli in 5 rate annuali. Pagherà Balotelli dal 4° anno e forse avrà venduto Robinho.

Sappiamo che il Milan, a differenza di molte altre squadre, chiude il bilancio al 31.12: perché questa scelta o obbligo e quali sono le sue previsioni per il 2013? Può dirci se secondo lei saranno nelle condizioni di investire pesantemente nel mercato estivo?
Non è solo il Milan che ha il bilancio che chiude al 31.12, ci sono anche Genoa, Sampdoria, Fiorentina, Torino. Queste squadre in genere fanno parte di un gruppo, e allineano la durata dell’esercizio a quella del Gruppo anche per aderire al consolidato fiscale. A partire dall’esercizio 2004 il Milan ha aderito al consolidato fiscale di Finenvest Spa. Nel 2013, il Milan potrà sfruttare appieno la riduzione del costo del personale avviata nel secondo semestre 2012. L’andamento sportivo potrà influenzare positivamente il risultato economico, penso soprattutto al campionato con un piazzamento in zona Champions.

E passiamo al Fair Play Finanziario: ci può illustrare, molto brevemente, quali sono i parametri fondamentali che dovranno essere rispettati?
I parametri principali sono 6 e precisamente:
- il giudizio sulla continuità aziendale da parte della società di revisione
- il patrimonio netto che deve essere positivo
- l'assenza di debiti scaduti (Personale, Fisco, Previdenza, Amministrazioni Pubbliche).
- l'indebitamento finanziario netto più il saldo debiti e crediti verso squadre di calcio deve essere inferiore ai ricavi (comprese le plusvalenze)
- il costo del personale non deve essere superiore al 70% dei ricavi
- il risultato lordo non deve essere superiore ad una perdita di 45 milioni (periodo iniziale).

Secondo lei il FPF riuscirà ad ottenere l'obiettivo di ridurre le spese oppure norme quali la "clausola Paolillo" riusciranno ad “annacquarlo”?
Il regolamento del FFP è estremamente elastico, almeno nella fase iniziale, bisognerà aspettare le prime valutazioni che faranno. Penso, comunque, che sulla questione debiti scaduti siano già piuttosto rigidi, vedasi il caso Malaga.

A proposito, ci può dire cosa ne pensa del nostro concittadino Ernesto Paolillo e della sua clausola? Ricordo infatti in un suo articolo che disse che non si potevano avere dubbi sulla competenza di Paolillo, ma casualmente si posiziona in Uefa sul progetto fair play e sforna una "clausola" che, altrettanto casualmente, sembra fatta su misura per l'Inter (anche se poi quasi tutte le cosiddette grandi, compresa la Juve, potrebbero usufruirne)? Oppure è troppo facile (e non corretto) pensare male?
Ero convinto che Paolillo fosse barese. Scrissi che Paolillo era competente sul tema del FFP, traendo spunto da un’intervista che rilasciò a Panorama, in cui passò il messaggio che fosse il massimo esperto sul tema. Su Wikipedia ho trovato un ulteriore riscontro perché è scritto: <>. In effetti, se ha effettivamente partecipato alla "contrattazione" (non alla stesura) delle regole, bisogna dargli atto che è stato bravo e l’Inter lo deve ringraziare, perché era riuscito a portarla nei limiti stabiliti dal Fair Play Finanziario, con la “sua” clausola. Infatti, l'Inter per il 2011/12 sarebbe a posto con la clausola stipendi. Il problema è il 2012/13 con la mancata Champions. Forse hanno fatto male a mandarlo via. Comunque, non sarà solo l’Inter a ricorrere a tale clausola.
 
Passiamo brevemente alla questione della suddivisione dei premi della Champions League: secondo lei qual è il motivo per cui la quota proporzionale dei diritti televisivi viene redistribuita fra le squadre di quella nazione?
Penso che la Champions alla stregua di un prodotto ha diversi mercati in cui viene venduto. Tuttavia per le televisioni nazionali ha un prezzo in base alle squadre nazionali che vi partecipano. Ovviamente maggiore è il numero delle squadre nazionali che partecipano, maggiore sarà l’audience e il relativo prezzo di acquisizione. Se il prezzo è determinato in virtù di questo meccanismo, è giusto che la quota proporzionale rimanga nella nazione.

Un meccanismo di redistribuzione delle risorse semplicemente sulla base dei risultati non sarebbe sportivamente più equo secondo lei e garantirebbe maggiori equilibri nelle forze delle squadre?
Essendo un prodotto che si vende correrebbe il rischio di non incontrare la domanda. Se emergessero squadre con mercati televisivi poveri a scapito delle squadre con mercati televisivi ricchi, non so se le televisioni dei paesi ricchi pagherebbero lo stesso prezzo.

Ringrazio a nome del Direttivo dello Juventus Club Melegnano il Dott. Marotta per la disponibilità mostrata nel rilasciare questa intervista al nostro piccolo sito, mentre io lo ringrazio personalmente per l’enorme pazienza dimostrata nel rispondere puntualmente e tempestivamente ai dubbi e alle domande da me poste in questi mesi.
 
 
Riepilogo per comodità gli articoli già pubblicati o che verranno pubblicati con le relative date di pubblicazione:
23.03.2013 - Intervista a Luca Marotta, uno dei maggiori esperti italiani di bilanci e di finanza applicata al calcio (parte seconda)
 



Commenti:  0 | Stampa: Stampa veloce



facebook




trofei_2019.jpg
 
Numero_soci_2019.jpg
 
 Buono partita.png
 
app_android.jpg
 
contattaci_nero_e_giallo.jpg
scrivi_un_articolo.jpg
 
bandiera_juve.gif
 
meteo_it_2.jpg
meteo_melegnano_2.jpg
meteo_Calcio_2.jpg
 
Uniti per un solo amore.jpg
Juventus_Card.png
servizio_pullman.jpg
trasferte.jpg
 guarda_video_juve_stadio_.jpg
 Emozione.jpg




Tennis.png
 
amici.jpg
 
TB_icona_250.jpg
 
blog_luca_marotta.jpg
 
logo_orange_stings.jpg

foto_divisorio_sondaggio.jpg



 
 

 

Chatbox


Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


RozziEugenio16
Ciao!!

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

fabiettto
sono residente in Puglia... Posso iscrivermi regolarmente al club?

rozzieugenio
Ciao a tutti!! Come và?

Prof72
Ora mi sento parte integrante del club.finalmente mi sono iscritto per tifare con tutti voi.

sef1897
Saluti ...

Prof72
Ciao a tutti sono stato assente per un bel Po ma torno con piacere tra gli amici bianconeri.

rozzieugenio
Ciao a tutti!!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web Elettrik79.
Ora puoi tifare con noi!

Zibi67
Benvenuto nel nostro spazio web oskarre64.
Ora puoi tifare con noi!